20 - 21 MARZO 2021: ARTE,CULTURA, ENOGASTRONOMIA, TREKKING: WEEKEND TRA ROVERETO, TRENTO E IL LAGO DI LEVICO.

Rovereto, Trento e Lago di Levico

Un weekend completo: Arte, Cultura, Tradizione, Terme, Enogastronomia, e ... per chi ama la vita all'aria aperta, un imperdibile trekking sul Lago di Levico.

 

Per saperne di più: Rovereto

Vicina al Lago di Garda, l'antico centro di produzione della seta offre una raffinata offerta culturale di musei e festival, palazzi e monumenti. Ma è anche paradiso per ciclisti e base per lo sci sulle piste dell'Altopiano di Brentonico.

Dove si trova

Cittadina di quasi 40.000 abitanti, Rovereto si trova a 25 chilometri a sud di Trento ed è perfetta per chi vuole coniugare una vacanza culturale con un po’ di sport e relax sull’Altopiano di Brentonico.

Cosa fare?

Una volta arrivati a Rovereto, vi consigliamo di mettere in agenda una visita al Castello di Rovereto, da cui si vede il panorama su tutta la vallata: chiamato anche Castel Veneto, è di origine medievale e si tratta di uno dei migliori esempi di fortificazione alpina tardo-medievale. Al suo interno troverete il Museo della Guerra, uno dei più rilevanti sul primo conflitto mondiale.

Non perdete poi il Palazzo Fedrigotti Alberti, il Palazzo dell’Annona ( sede della Biblioteca Civica), il Museo Depero e il Teatro Zandonai. E poi una menzione particolare per il Mart, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, aperto dal 2002 e uno dei più importanti d’Europa: al suo interno troverete una collezione permanente di 15.000 opere, oltre a mostre itineranti di scultura e pittura. Infine, una doverosa visita alla Campana dei Caduti, che ogni sera suona con 100 rintocchi in memoria dei Caduti di tutte le guerre.

Se visitate Rovereto in inverno, non perdete i Mercatini di Natale conosciuti come il Natale dei Popoli: da Piazza Battisti addentratevi lungo Via Roma tra casette e profumi speziati, fermandovi a scoprire i paesi stranieri che espongo prodotti tipici del loro territorio, oltre a quelli più tradizionali. Tra le altre esperienze da provare vi consigliamo anche di fare un’ottima colazione al Caffè Bontadi e di assaggiare almeno un bicchiere di vino Marzemino, tipico del territorio, in uno dei tanti ristoranti in città.

Se volete esplorare anche i dintorni per un po’ di sport, in inverno chi ama lo sci può raggiungere le stazioni sciistiche di Brentonico Polsa - San Valentino e di Folgaria. In estate invece Rovereto è il paradiso per chi ama la bicicletta: troverete biciclette gratis a disposizione e una rete di piste cittadine, che poi proseguono e portano fino a Trento e Bolzano.

Per saperne di più: Trento

Storia, cultura e natura: sono questi i tre pilastri su cui si fonda Trento, Città di 117.000 abitanti circa e capoluogo del Trentino-Alto Adige.

La Storia è quella dei principi-vescovi, per secoli signori incontrastati di questa fiorente città, punto di incontro tra il mondo Mediterraneo e quello continentale, che nel XVI secolo ha ospitato il famoso Concilio Ecumenico. La cultura è viva, grazie alla prestigiosa Università, al Muse, Museo di Scienze Naturali di fama internazionale, al Castello del Buonconsiglio, al prezioso Museo Diocesano e a tanti altri musei e siti storici da visitare. Per quanto riguarda la natura, invece, basta guardarsi intorno: imponenti montagne che abbracciano lo sguardo, alberi e parchi che fanno respirare il centro cittadino e la Cascata di Sardagna, che rende unico il panorama dalla città.

Cosa vedere?

Se vieni a Trento per la prima volta, la prima cosa che ti consigliamo di fare è raggiungere Piazza Duomo. Qui puoi fermarti sotto la Fontana del Nettuno per fare una foto all’imponente Duomo di Trento, con le montagne sullo sfondo. Al suo fianco sulla sinistra, con le mura merlate e l’alta Torre Civica c’è il Palazzo Pretorio, sede del Museo diocesano Tridentino. Bene, ora puoi fare un giro attorno alla Fontana per ammirare i bellissimi affreschi rinascimentali delle case Cazuffi Rella, sui temi della Giustizia e della Fortuna.

Dopo aver bevuto un caffè in uno dei bar che si affacciano sulla Piazza puoi decidere se visitare il Duomo o fare una passeggiata in via Belenzani, per ammirare gli affreschi di Palazzo Alberti Colico, palazzo Thun e Palazzo Geremia.

Altra tappa imprescindibile per scoprire Trento è il Castello del Buonconsiglio, un elegante e robusto fortilizio, a dieci minuti di passeggiata dalla Piazza. Per secoli il castello fu sede dei principi vescovi di Trento e oggi ospita numerose collezioni d’arte e archeologia e mostre temporanee. Non dimenticare di visitare la Torre dell’Aquila, le cui pareti ospitano il ciclo del Mesi, pregiata testimonianza di arte gotica.

Un viaggio tra Arte e Storia quindi, ma anche tra scienze e architettura. La tua prossima tappa infatti ti porterà nell’innovativo quartiere " Le Albere", a circa dodici minuti di passeggiata dal Centro Storico. Qui, in un prato verde smeraldo abbracciato dalle montagne, trovi il Muse, il famoso Museo di Scienze Naturali, disegnato dall’archistar Renzo Piano. Dall’esterno ammiri un’imponente opera di architettura, il cui profilo riprende quello delle montagne; all’interno resti stupito dallo colpiti dallo sviluppo verticale delle sale, che abbracciano il " Grande Vuoto" ( Big Void) che collega tutti i piani del museo. In questo spazio, fluttuano su pedane sospese animali tassidermizzati: dal maestoso scheletro di balenottera fino agli animali del bosco e gli uccelli delle alte quote.

Poco fuori dal Centro Storico ti consigliamo di visitare le Gallerie di Piedicastello e il Museo dell'Aviazione Gianni Caproni.

Cosa fare?

A Trento ogni stagione ha il suo festival. Se ami la natura e la vita in alta quota, a primavera non perderti gli spettacoli del Trento Film Festival della Montagna. In estate invece ti consigliamo il Festival dell’Economia, che attira pubblico e studiosi di livello mondiale a cavallo tra fine maggio e inizio giugno, mentre a fine mese la città si anima con le Feste Vigiliane, in onore del Patrono San Vigilio.

L’autunno poi è dedicato agli sportivi, grazie agli incontri del Festival dello Sport, evento organizzato da Trentino Marketing e dalla Gazzetta dello Sport che porta a Trento i campioni dello sport di oggi e di ieri. D’inverno infine, come da tradizione, il centro è riscaldato dalle magiche atmosfere dei mercatini di Natale.

Ogni stagione ha il suo festival, ma ci sono rituali che vanno bene tutto l’anno: uno di questi è l’aperitivo con Trentodoc, il pregiato spumante trentino. Un must imperdibile! Se poi vuoi concederti un aperitivo indimenticabile ti consigliamo di prendere la funivia ( a poca distanza dal centro) e salire sul belvedere di Sardagna, per vedere la Città dall’alto e magari sorseggiare un aperitivo al tramonto.

Se rimani a Trento per un po’, approfittane per fare una passeggiata sul Monte Bondone ( l’Alpe di Trento), una riserva naturale a circa 30 minuti in auto a sud della città, che d'inverno diventa una ski area ideale per sci alpino, nordico e snowboard, molto apprezzata dalle famiglie.

Per saperne di più: Levico Terme

Levico Terme colpisce per il carattere ancora immutato di Città di stampo ottocentesco, che rievoca le atmosfere delle Belle Epoque, in cui nobili da tutta Europa venivano a ritemprarsi dalle fatiche di corte. L'insieme di antico e moderno ne fanno un centro ideale per proposte e attrattive differenti e molto variegate.

Levico propone salute, benessere termale e climatico, sport e divertimento all'aria aperta oltre a passeggiate sui colli fra castelli e biotopi, o nell'antico centro storico alla scoperta dell'artigianato tipico e della cucina trentina tirolese. 

Levico è rinomata soprattutto per le terme che, insieme a quelle della vicina Vetriolo, sono note a livello internazionale per le loro qualità terapeutiche e rigenerative che le rendono uniche in Italia e rare in Europa.

Consiglio dell'autore

Il Parco Asburgico delle Terme, il colle delle Benne con l’omonimo forte, la chiesetta di San Biagio con gli affreschi del XIV secolo, i ruderi di Castel Selva, l’Altopiano di Vezzena con il Forte Busa Verle e il Pizzo di Levico, la stazione termale di Vetriolo e la stazione sciistica Panarotta 2002.

Passeggiate, spiagge e centri termali: al Lago di Levico e a Levico Terme la quiete e il relax sono i protagonisti assoluti per chi cerca una vacanza all’insegna del benessere.

La nostra proposta per Domenica 21 Marzo: escursione attorno al Lago di Levico con salita al Colle delle Benne e visita al Forte Austroungarico.

Il percorso proposto è di notevole interesse non solo paesaggistico, ma anche e soprattutto naturalistico, dato che s'inoltra nella Riserva Naturale, proseguendo lungo le rive, tra bosco e acqua, nel tratto più selvatico e meno frequentato del Lago. Giunti all'estremità del bacino lacustre, si sale sulla panoramica cima del Colle delle Benne dove visiteremo con guida l'imponente Forte austroungarico.

Un piacevole sentiero sterrato nel bosco ci ricondurrà a Levico, nel suo magnifico Parco Storico delle Terme.

Dislivello 200 metri circa, lunghezza 12 km complessivi.

Ad accompagnarci nell'escursione Fernetti Maurizio, guida ambientale della Provincia di Trento, che non mancherà di illustrarci e farci conoscere le bellezze naturalistiche e le storia del territorio.

Pranzo al sacco ( all'aria aperta), nei pressi del Forte ( dove troveremo anche un bagno).

NB) Chi non volesse partecipare all'escursione, può rimanere a Levico, gustarsi una giornata di totale relax sulle rive del lago o, se preferisce, alle terme. Oppure … rimanere a Trento per gustarsi appieno la Città di domenica. Il pullman, passerà nel pomeriggio a prendervi.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

€ 180,00 A PERSONA IN CAMERA DOPPIA

€ 200,00 IN CAMERA SINGOLA ( 3 CAMERE DISPONIBILI)

( NON ABBIAMO DISPONIBILITA' DI CAMERE TRIPLE)

LA QUOTA COMPRENDE:

** Viaggio A/R con pullman GT ( Compagnia Palestra Tours)

** Pernottamento presso GRAND HOTEL TRENTO****S con trattamento di Mezza Pensione ( Cena 20 Marzo, Colazione 21 Marzo)

** Tipologia Camera: Classic

** Tutti gli spostamenti in loco

** Visita con guida Rovereto ( mattina 20 Marzo/ 2 ore)

** Visita con guida Trento( pomeriggio 21 Marzo/ 2 ore)

** Trekking con accompagnatore ( guida ambientale Fernetti Maurizio) sul Lago di Levico e Forte delle Benne

** Biglietto di ingresso e visita guidata ( guida: Elisa Corni) al Forte delle Benne

** Assicurazione medico sanitaria e bagaglio

DISPONIBILITA' CAPIENZA MASSIMA PULLMAN: N. 41 PERSONE

ALLA PRENOTAZIONE E' RICHIESTO IL VERSAMENTO DI UNA CAPARRA DI € 50,00/ PERSONA

( PER CHI NON INTENDE PARTECIPARE AL TREKKING DELLA DOMENICA LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE E' RIBASSATA DI 10 EURO)

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog