27 ottobre: Giornata del turismo sostenibile, Trekking Urbano

http://www.zerodelta.net/immagini/fck_image/trekking_urbano_rieti.jpgUna giornata alla scoperta di oltre trenta città italiane con il Trekking Urbano, un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi dei centri storici sulle tracce della storia e dei suoi protagonisti.
Sabato 27 ottobre torna il tradizionale appuntamento con la Giornata Nazionale del Trekking Urbano. Dopo la prima edizione primaverile dedicata al turismo “vagabonding”, andata in scena in diciassette città sabato 21 aprile, sono oltre trenta le città italiane che hanno aderito alla IX edizione intitolata “Storie comuni di uomini e donne non comuni”. I Comuni che, oltre a Siena, sperimenteranno la formula autunnale del Trekking urbano sono: Amelia, Ancona, Arezzo, Ascoli Piceno, Avellino, Bari, Biella, Bologna, Brescia, Cagliari, Chieti, Cosenza, Fermo, Foggia, Forlì, Mantova, Massa, Napoli, Oristano, Padova, Pavia, Perugia, Pisa, Pistoia, Rieti, Roma, Salerno, Spoleto, Tempio Pausania, Trento, Treviso, Urbino e Venezia. Un’esperienza da condividere anche in rete all’interno della pagina Facebook “Trekking Urbano”, dove si possono ricevere informazioni aggiornate sui percorsi delle varie città ed entrare a far parte della community online per scambiarsi consigli, caricare foto e condividere video.

A piedi sulle tracce dei personaggi meno noti, che hanno contribuito alla storia delle città. Il trekking urbano, una delle nuove frontiere del turismo sostenibile e sensoriale, è l’originale iniziativa ideata nel 2002 dal Comune di Siena, che ogni anno coinvolge decine di capoluoghi italiani, per riscoprire le città come spazi da percorrere a piedi senza fretta, riappropriandosi del tempo, della memoria e dell’identità dei luoghi. Il trekking urbano oltre a divertire ed emozionare chi lo pratica è un’attività che fa bene al fisico. Se praticata, in maniera costante, per almeno 20 minuti, infatti la camminata veloce oltre che allenare i muscoli può combattere i rischi di infarto, depressione, diabete e osteoporosi. Turisti e visitatori saranno chiamati a percorrere uno dei tanti itinerari proposti, sulle tracce dei tanti personaggi, reali o leggendari, che non risultano dai libri di storia ma che hanno dato un significativo contributo alla vita della comunità. Nasce da qui l'idea di creare un percorso cittadino volto a riscoprire le proprie radici e a promuovere il peculiare vissuto del territorio.
Per informazioni sulla Giornata Nazionale del Trekking Urbano è possibile contattare il Servizio promozione turistica e sviluppo economico del Comune di Siena al numero 0577 - 292128 oppure inviare un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica turismo@comune.siena.it. Per conoscere e scaricare gli itinerari e i percorsi, proposti dalle trenta città per sabato 27 ottobre è possibile consultare il sito www.trekkingurbano.info o seguire la pagina Facebook www.facebook.com/trekkingurbano.

Cos’è il Trekking Urbano. Il trekking urbano è un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città, attraverso itinerari caratterizzati da forti dislivelli del suolo e da scalinate. Si tratta di una forma di turismo “vagabonding”, libera e ricca di sorprese, adatta a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo. Oltre ad essere un’attività che fa bene al fisico e alla mente, il trekking urbano fa bene alle città perché permette di decongestionare le zone attraversate dai flussi turistici tradizionali, allargare il raggio delle visite alle aree più periferiche dei centri urbani e prolungare i soggiorni.
Fonte: http://www.zerodelta.net/news/attualita-27-ottobre-giornata-del-turismo-sostenibile-trekking-urbano.php

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog