Abbazia Notre-Dame di Orval, un luogo rigenerante non solo per lo spirito!

http://www.travelpeople.it/ImagesRepository/Experiences/6284/755x505/Abbazia%20di%20orval%20%C2%A9WBT-E_c.jpgIl Belgio custodisce numerose abbazie e tra tutte la più suggestiva è quella di Notre-Dame a Orval, fondata nel XI secolo da alcuni monaci cistercensi provenienti dalla Calabria. Il complesso è circondato da una bellissima valle, detta d’Oro, a seguito di un leggendario episodio relativo alla vita della contessa Matilde di Canossa. Si narra che un giorno, oramai vedova, durante una visita in questa zona perse l’anello nuziale nel vicino fiume. Disperata pregò la Vergine affinché lo ritrovasse e quando una trota uscì dall’acqua con l'anello in bocca, lei esclamò “Questa è davvero una Valle d'Oro”. Il monastero nel corso dei secoli ha subito vari saccheggi e distruzioni, infatti l’attuale complesso sorge di fianco alle antiche rovine dell’originale abbazia gotica. E’ molto suggestivo poter passeggiare tra i resti di pietra dalle sfumature dorate, ascoltare lo zampillio dell’acqua della fontana, ammirare il rosone e perdersi nel grande giardino popolato da piante officinali. Si può scoprire di più sulla storia dell’abbazia visitando il caratteristico museo realizzato nei labirintici sotterranei. Qui tuttora è attiva una comunità di monaci e il luogo è molto frequentato anche per la rinomata produzione della buonissima birra trappista, che in quanto tale, è prodotta seguendo l’antica ricetta di origine medievale. Per saperne di più sulla produzione monastica di birra, è d’obbigo una visita a Les Communs Abraham uno degli edifici più antichi dell’abbazia, restaurato e trasformato in spazio museale dove si racconta la storia e la tradizione brassicola di Orval. Le bottiglie sono caratterizzate dall’inconfondibile etichetta con l’immagine della trota con l’anello, che richiama fortemente l’episodio leggendario della contessa. Oltre alla birra si possono acquistare gustosi formaggi anch’essi prodotti nel monastero. Un luogo rigenerante non solo per lo spirito. Dopo la visita all’abbazia, pausa golosa al bar-ristorante A’ l’Ange Gardien , dove gustare birra e formaggio di Orval oltre che piatti tipici della gastronomia locale.
Fonte: http://www.travelpeople.it/esperienza/6284/5/orval/abbazia-notre-dame-di-orval/un-luogo-rigenerante-non-solo-per-lo-spirito

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog