Alla scoperta del Parco del Monte Conero

http://www.viaggiscoop.it/foto/3/1991/14612.jpgUn promontorio che si tuffa nel mare: è il parco regionale del Monte Conero, lungo la  costa adriatica in provincia di Ancona. Una perla nel cuore delle Marche: il parco regionale del Conero racchiude un terzo del patrimonio floristico di tutta la regione, per non parlare delle numerose specie di uccelli come il gabbiano corallino, la poiana, il falco e il cormorano, in cui non è affatto difficile imbattersi. Le numerose insenature della costa offrono scorci caratteristici nei quali si trovano numerosi paesini.

 

A Portonovo, un antico villaggio di pescatori, è possibile ammirare la piccola chiesa di Santa Maria, esempio dell’architettura romanica, il fortino napoleonico e la torre di guardia che risale al ‘700, e la spiaggia dove ciottoli bianchissimi fanno risaltare l’acqua cristallina. Poco distante da qui, arroccato sul monte, si trova Sirolo, perla del Conero, piccolo paese di origine medievale, dove spicca la Badia di San Pietro, donata ai benedettini nell’XI secolo e poi ritoccata dai Camaldolesi, ora adattata ad albergo. Il litorale è costellato da grotte, piccole insenature e spiagge come quella delle Due sorelle. Ideale per una vacanza in famiglia, o per gli amanti dello shopping, un soggiorno a Numana con la sua lunga spiaggia sabbiosa e il vicolo della Costarella, luogo ideale per le compere e l’aperitivo, e per ammirare le opere dei pittori itineranti.

 

Per una vacanza all’aria aperta, le esplorazioni del parco sono l’ideale. Tanti gli itinerari proposti, primo fra tutti un giro in bicicletta di 5 ore, alla scoperta degli angoli più suggestivi del Conero. Passeggiate per appassionati di trekking e per chi è meno allenato. Da visitare l’Abbazia di San Pietro, le numerose incisioni rupestri e le grotte romane sotterranee. ( Fonte: www.intrage.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog