Augusta - Augsburg: Città del rinascimento

  • oleg
  • Germania

http://magazine.voiaganto.it/wp-galleryo/citta-storiche-della-germania/domplatznachtbn.jpgAlla ricchezza della città, fondata da Augusto tra i fiumi Lech e Wertach, contribuirono in misura sostanziale i Fugger e i Welser, due grandi dinastie di finanzieri, che riuscirono a intessere proficui scambi commerciali con paesi lontani e a realizzare importanti operazioni bancarie. Nel periodo successivo alla Guerra dei 30 anni, Augusta vide fiorire l’artigianato artistico di orafi, argentieri e stampatori. Ad attrarre i visitatori non contribuisce solo l’inestimabile eredità lasciata dai romani, dal rococò e dal rinascimento, ma anche l’attuale status di Augusta: una moderna città d’arte.

Da vedere

Numerosi edifici sontuosi caratterizzano il volto del cento storico: il municipio (Rathaus) in stile rinascimentale opera di Elias Holls con la “Sala d’Oro” e la torre romanica Perlachturm, la Fuggerei, il Duomo con le vetrate dei profeti (XII secolo) e le chiese St. Ulrich e St. Anna con la cappella sepolcrale dei Fugger.

Piazza Rathausplatz e municipio rinascimentale con la “Sala d’Oro”

La Rathausplatz, il fulcro della città antica è dominata dall’imponente edifico del municipio. Quest'ultimo rappresenta la maggiore costruzione profana del Rinascimento a nord delle Alpi e nacque nel periodo di massimo splendore della ricca Augusta. È fiancheggiato dalla Perlachturm, una torre alta quasi 80 m, da cui si gode una splendida vista. All’interno è possibile visitare la Sala d’Oro. Un ulteriore emblema di Augusta è rappresentato dalla Augustusbrunnen, la più antica delle tre magnifiche fontane rinascimentali della città.

Eredità dei Fugger: Fuggerei e museo

La Fuggerei è il primo quartiere di edilizia popolare del mondo: venne infatti costruito nel 1516 per volere dei Fugger e le sue abitazioni venivano assegnate ai cittadini caduti in povertà nonostante la loro rettitudine. L’affitto annuale ammonta ancora oggi a un fiorino renano (circa 0,88 €). Una lastra di pietra è posta a ricordo del bisnonno di Wolfgang Amadeus Mozart, che visse in quel luogo 300 anni fa. In una delle case è allestito il Fuggereimuseum, che illustra la vita nel quartiere all’epoca dei banchieri.

Duomo "Mariä Heimsuchung"

Lunga quanto la storia del Duomo di Augusta "Mariä Heimsuchung" (dal IX al XIV secolo) è solo la sequenza di artisti che vi lavorarono. Adorno di affreschi del periodo romanico e gotico, ospita anche quattro tavole, opera di Hans Holbein il vecchio. Famose sono anche le vetrate raffiguranti i profeti, tra le più antiche della Germania (probabilmente del XII secolo). Il portale in bronzo, risalente al 1356 circa, è composto da 35 placche in rilievo con scene tratte dall’antico testamento e lo si può ammirare nel vicino Museo diocesano (Diözesanmuseum); la parte più antica è la cripta, che risale al X secolo.

Arte e Cultura

Dal punto di vista culturale Augusta ha moltissimo da offrire: non solo un grandioso passato ma anche un vivace presente. Un esempio? Come città di Mozart propone la casa del sommo compositore e il Festival a lui dedicato.

Sulle tracce di Mozart

Dopo Vienna e Salisburgo, Augusta è la città più importante nella vita di W.A. Mozart. Leupord Mozart, padre di Wolfgang Amadeus, nacque il 14.11.1719 in casa Mozart (Mozarthaus, in Frauentorstrasse 30). Fu lui a scoprire il genio musicale del figlio, di cui fu il maestro di musica, l’unico educatore oltre che “manager” dei suoi viaggi. Nella casa di Mozart i visitatori possono ammirare quadri, incisioni e opere grafiche della famiglia Mozart, di Leupold e Wolfgang Amadeus, dei viaggi intrapresi dai Mozart attraverso l’Europa e anche strumenti musicali originali dell’epoca.

Teatro delle marionette di Augusta

Il teatro delle marionette esercita un fascino irresistibile sulle famiglie. I bambini di tutto il mondo hanno un tuffo al cuore quando si alza il sipario e ascoltano estasiati le storie dei personaggi appesi ai fili. “Die Kiste” (lett. la cassa) l’attiguo museo del teatro presenta i 50 anni di storia del teatro e le sue marionette originali.

Musei

Sulle tracce del passato: nel Römisches Museum (Museo romano) è possibile ammirare reperti romani. Altri musei degni di nota sono il Maximilian Museum, che illustra la storia della città e presenta preziose opere del periodo dei grandi maestri orafi e argentieri, il Fuggerei-Museum, la casa di Brecht, la sinagoga, il Museo di cultura ebraica e il Museo delle Mongolfiere di Gersthofen.

Museo del teatro delle marionette di Augusta

Il teatro delle marionette di Augusta, famoso come la “Puppenkiste”, è un’esperienza indimenticabile per tutti gli amanti delle marionette tra i 3 e i 99 anni. Il famoso Lukas, macchinista della locomotiva, e il suo amico Jim Knopf, il gatto Mikesch che parla, Urmel venuto dai ghiacci sono splendide marionette di legno che nella Pupnnekiste hanno già fatto brillare gli occhi di tantissimi bambini. Workshop, seminari, mostre straordinarie che cambiano ogni quattro mesi dedicate al teatro di marionette completano il programma del museo.

Chiuso il lunedì.

» Ulteriori informazioni

Casa di Mozart

Era il 1634 quando il primo antenato di Mozart andò ad abitare ad Augusta, città in cui, in un’ex bottega artigiana del XVII secolo, venne alla luce Leopold Mozart, padre di Wolfgang Amadeus Mozart, maestro di musica del figlio e scopritore del suo straordinario genio musicale. In città vi sono numerosi edifici, monumenti e targhe commemorative che ricordano la famiglia Mozart, i cui membri erano costruttori, scultori e rilegatori. Casa Mozart, che nel 2006 è stata riallestita, presenta al visitatore quadri, incisioni e opere grafiche della famiglia, strumenti musicali tra cui un pianoforte di Andreas Stein sul quale suonavano Leopold e Wolfgang Amadeus. La vicina “piccola sala dorata” ricorda la scuola frequentata da Leopold e Mozart. Chiuso il lunedì.

» www.augsburg-tourismus.de

Museo Maximilian

Tra il Municipio e la chiesa di St. Anna, proprio nel cuore della città, sorge il Museo Maximilian, che occupa una posizione di primo piano tra le collezioni d’arte della città: Al suo interno il visitatore può ammirare splendidi oggetti realizzati da grandi orafi e argentieri della città, monumenti in pietra del medioevo, mobili di epoca gotica, statue rinascimentali e barocche, porcellane e maioliche, strumenti musicali, orologi e strumenti scientifici. Le fontane bronzee barocche di Adriaen de Vries e Hubert Gerhard sono una delle attrazioni più ammirate. Nel cortile interno sono collocate le sculture originali delle sontuose fontane di Augusto, Mercurio ed Ercole oltre alle tre Grazie della fontana di Ercole e la Siegelhausadler (aquila bronzea). Chiuso il lunedì.

» www.augsburg-tourismus.de

Museo romano

Il Museo romano (Römisches Museum) di Augusta è allestito dal 1966 nelle sale della chiesa a doppia navata dell’ex monastero domenicano St. Magdalena e presenta monumenti e reperti dell’ex capoluogo di provincia Augusta Vindelicum e della regione dai tempi preistorici fino all’epoca paleocristiana e al primo medioevo. I reperti esposti comprendono piatti in bronzo e calici d’oro dell’epoca del bronzo, l’inventario della tomba di uno dei più antichi arredi funebri dell’Europa centrale risalente all’epoca di Hallstatt; di epoca romana è la vasta collezione di stele funerarie su cui sono rappresentate scene di vita quotidiana. Chiuso il lunedì; visite guidate su richiesta.

» www.augsburg-tourismus.de

Museo di Architettura Schwaben

Il museo di architettura (Architekturmuseum) Schwaben inaugurato nel 1995, una succursale del Museo di architettura dell’Università Tecnica di Monaco, accoglie i visitatori in quella che un tempo era la casa e l’ufficio della famiglia di architetti Buchegger. Le sale storiche della villa a due piani con un grande giardino risalente al 1900 circa ospitano mostre temporanee sull’architettura sveva e di rilevanza sovraregionale. Vi è anche uno straordinario patrimonio costituito da una collezione di circa 1.000 opere grafiche europee del XVI-XVIII secolo, l’ex biblioteca del genio civile di Augusta con opere di consultazione e riviste sull’arte e l’architettura dell’Ottocento e dei primi del Novecento. Chiuso il lunedì.

» www.architekturmuseum.de/augsburg

Museo della Fuggerei

Nel 1521 Jokob Fugger, detto il Ricco, fondò la Fuggerei, una città dentro la città, di fatto il più antico insediamento sociale d’Europa. La Fuggerei, formata da circa 60 case, dava la possibilità di avere un alloggio a 106 famiglie decadute senza colpa. Il Museo della Fuggerei allestito nell’unica casa della Fuggerei rimasta allo stato originale narra la storia della famiglia Fugger attraverso un film documentario, tavole illustrate e descrittive, pezzi d’esposizione e tre stanze arredate con mobili originali del XVII e XVIII secolo. Aperto tutto l’anno.

Eventi

Per tutto l’anno Augusta ha molto da offrire dal punto di vista dell’intrattenimento: film, concerti, rassegne teatrali, festival e feste.

Estate jazzistica internazionale di Augusta

L’estate jazzistica internazionale di Augusta che si svolge in luglio e agosto assicura un piacere musicale sublime proponendo cinque concerti nel Giardino botanico e in ognuna delle sedi cittadine inserite nel programma, a cui si aggiungono cinque matinée nel cortile delle fontane dell’arsenale (Zeughaus).

Festival di Mozart, Augusta

Artisti internazionali si esibiscono in concerti per orchestre, coro e musica da camera.

I Fugger e la musica

Il piacere della musica si intreccia con la storia della ricca famiglia dei Fugger. Uno dei momenti culminanti della serie di concerti “I Fugger e la musica” sarà rappresentato dal “Orgelwanderung” che porterà gli spettatori a St. Anna, al santuario di St. Ulrich und Afra (cappella sepolcrale dei Fugger), a St. Moritz (chiesa molto cara a Jakob Fugger), e alla chiesa Markuskirche nella Fuggerei.

 

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog