Bodie: il borgo dove il tempo si è fermato

http://img1.iol.it/c/imgv/hp/viagginotizie/12/160/49489166_468_5.jpgBodie è una delle più famose e suggestive città fantasma d'America, e si trova nelle Hills Bodie della Sierra Nevada, California, a circa 20 km da Bridgeport. Questa nacque come città mineraria dopo che un gruppo di ricercatori ebbe scoperto un importante filone d'oro nel 1859. Il suo nome deriva da W. L. Bodey, uno degli scopritori dell'oro, la cui identità non risulterebbe confermata, e che perì in una bufera nel limitrofo, senza mai sapere che quella città sarebbe stata attribuita a lui.

Per i primi anni rimase un piccolo accampamento, ma nel 1876 venne scoperto un grande giacimento di minerali contenenti oro, provocando un vero e proprio boom economico. Nel 1879 la sua popolazione era quasi triplicata, raggiungendo una media di circa 5000-7000 persone, con circa 2.000 edifici. Un'ipotesi sosterrebbe che nel 1880 Bodie era diventata la seconda o terza città più grande della California. Ma il Censimento degli Stati Uniti di quell'anno smentisce tale teoria. Nel corso degli anni, la città, tra estrazioni e vendita d'oro, ha ricavato circa 34 milioni di dollari.

Nonostante fosse nata da poco, Bodie aveva numeri e dotazioni da grandi città, tra cui una Wells Fargo Bank, quattro compagnie di vigili del fuoco, una ferrovia, diversi sindacati di lavoratori, quotidiani e giornali, una prigione e 65 saloons. Omicidi, sparatorie, risse da bar e rapine delle diligenze erano all'ordine del giorno. Nella periferia anche un distretto a luci rosse di cui si narra una particolare leggenda: una prostituta di nome Rosa May sarebbe diventata una eroina della città per aver curato alcuni ammalati durante un'epidemia. Ciò nonostante fu seppellita fuori dal cimitero cittadino in quanto considerata una peccatrice.

I lingotti d'oro qui prodotti erano solitamente spediti a Carson City, nel Nevada, e a San Francisco. Il pericolo d'assalto era sempre molto elevato, anche per via dei lunghi e lenti viaggi per giungere a destinazione: la presenza di guardie e mercenari non era sufficiente, ed i profitti della miniera diminuivano sempre di più. Sino a spopolarsi gradualmente, con i cercatori d'oro che abbandonavano la città. Nonostante lo sviluppo delle tecnologie e l'estrazione sempre più rapida, nel 1915 Bodie era già una città disabitata.

Oggi Bodie è un Parco Statale, un'area protetta e conservata: regna la fatiscenza, ma è stata messa in sicurezza e mantiene un irreale ordine, tra case abbandonate e strade dissestate.
Fonte: http://viaggi.libero.it/il_viaggio/49489168/il-borgo-dove-il-tempo-si-e-fermato

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog