Bordighera e i suoi itinerari ( Seconda parte)

  • oleg
  • Liguria

La chiesina Del Carmelo

La Cappella della Madonna del Carmelo di Bordighera risale al 1790 circa e fu eretta per iniziativa del Sindaco della città Giacomo Maria Giribaldi (1763-1850). Sensibile alle aspettative dei primi abitanti della "nuova" Bordighera, quella cioè del "Borgo Marina", egli volle mettere a disposizione un'area attigua alla casa dei suoi antenati, sulla tradizionale Piazza Mazzini, per farvi costruire un chiesetta che servisse alle necessità dei suoi concittadini per le funzioni religiose senza doversi recare nella lontana chiesa parrocchiale della Città Alta. Sorse così il piccolo tempio che venne dedicato alla Madonna del Carmelo e ottenne presto dalle Autorità Ecclesiastiche ogni privilegio.

 

Nella facciata principale, orientata verso l'attuale Piazza Mazzini, si trova un pregevole fregio floreale in stucco che contorna uno stemma Mariano e che è sovrastato da un rosone adornato da vetrata policroma. Sopra il rosone una lastra di gesso con la dicitura"DECOR CARMELI"; più in alto un fregio richiama l'antica configurazione architettonica della facciata con due finestrelle e una piccola cella campanaria in posizione centrale sormontata da una croce. Nella parte inferiore della facciata è rimasto il portone originale in legno, a due ante.

 

All'interno, nonostante la sostituzione della volta con un soffitto piano, rimane uno spazio ben proporzionato minuto e raccolto, esaltato dalle linee morbide delle decorazioni e degli stucchi e dai dipinti di pregio. Nel pavimento originale in ardesia, sono inserite le lapidi in memoria di antenati della famiglia Giribaldi. Sopra l'altare una grande nicchia accoglie la statua della Madonna del Carmelo col Bambino; ai lati due statue in gesso originali di San Giuseppe e Sant' Erasmo. Sulle pareti laterali nel presbiterio vi sono due dipinti ad olio raffiguranti San Giovanni Battista e San Francesco. Sulle pareti dell'aula sono applicati dipinti più piccoli. Il 5 ottobre 1996 il Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali ha emesso un decreto con il quale la Chiesa del Carmelo è stata dichiarata" bene di interesse particolarmente importante e come tale sottoposto a tutte le disposizioni contenute nella Legge 1.6.1939 n.1089". (Dalla relazione storico-artistica del Ministero per i Beni Culturali ed Ambientali).

 

Le Due Torri

Proseguendo per Via dei Colli, si arriva all'altezza del casello dell'autostrada. Due torri cinquecentesche dominano la città dall'alto. "Di qui" - racconta Linda White Villari - "si vigilava in continuazione sulle imbarcazioni sospette.". Erano le temutissime navi dei pirati turchi, avvistate dalle vedette e segnalate ai paesi vicini. La prima torre si trova in Località Sapergo, di fronte al borgo di Sasso; la seconda poco più distante, verso ponente, svetta all'interno di un parco privato: e' la Torre dei Mostaccini, accanto alla quale è stata costruita, in epoca moderna, ma in stile antico rinascimento marchigiano, un'elegante villa il cui profilo si staglia nel cielo di Bordighera. Quassù salì Claude Monet per dipingere uno dei suoi più famosi paesaggi di Bordighera: la città vecchia

 

L' Osteria del mattone

La strada tagliata nella roccia, dove crescono agavi e aloe, prosegue verso Ospedaletti. Al numero 22 la "Casa del Mattone". Oggi è una semplice abitazione privata, colorata di rosa, circondata da un bel giardino ricco di piante. Era questa la leggendaria Osteria del Mattone dove il Dottor Antonio ricoverò miss Lucy dopo l'incidente. "Una casetta sulla strada maestra così chiamata" - racconta Giovanni Ruffini nel romanzo - " non sappiamo se per il suo color rossiccio oppure perchè sorgeva sull'antico posto di una fornace di mattoni". I primi turisti inglesi, ricorda Edmondo de Amicis, "cercavano tutti la rifatta Osteria del Mattone, dove fu portata la dolce miss Lucy con la gamba rotta".
incorniciata dai rami di ulivo, conservato all'Art Institute di Chicago. ( Fonte: Sito Comune di Bordighera)

 

Editing: Angelo Marcotti

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog