C'era una volta la Svizzera Sassone

Il Sentiero dei Pittori: un suggestivo itinerario fiabesco tra boschi fatati e castelli a misura di bambino

Livia Fabietti (nexta)

http://www.lastampa.it/rf/image_lowres/Pub/p3/2013/05/27/Societa/Foto/NX-VGG-ART-354702-vls_354613_ponte.jpg
C’era una volta un suggestivo sentiero che conduceva, passo dopo passo, alla scoperta di una terra ricca di suggestioni dal sapore naturale, la Svizzera Sassone, una regione montuosa nella Valle dell’Elba, una delle bellezze naturali più spettacolari e frequentate della Germania. Proprio così, se è vero che esiste una montagna per esperti escursionisti, per arrampicatori e sportivi modello, c’è anche un lato più semplice, divertente e frizzante dedicato a chi muove i primi passi, ai piccoli viaggiatori che si approcciano a questa magica dimensione per la prima volta. Ecco dunque presentarsi il Sentiero dei Pittori che, come una bella fiaba, introduce atmosfere cariche di emozioni, aprendosi a sud di Dresda, in una regione costellata di castelli e ricca di cultura tra splendidi panorami. Sono le stesse scenografie il cui fascino evocativo ha fatto da musa ispiratrice per artisti come Caspar David Friedrich, un pittore tedesco esponente dell'arte romantica passato alla storia per la sua illustre tela “Viandante sul mare di nebbia” in cui immortala i monti Rosenberg e Zirkelstein.

Per regalare passeggiate ricche di stimoli in grado di colpire gli adulti e tenere viva anche l’attenzione dei bambini, vale la pena mettersi in marcia alla scoperta di incantevoli paesini e cittadine ritenute tra le più antiche località termali della Germania. Punto di partenza è Wehlen per poi risalire il fiume lungo il sentiero Schwarzbergweg per raggiungere la via dei forestieri (Fremdenweg) pronti con macchine fotografiche ad immortalare il Bastei Brücke, lo spettacolare ponte caratterizzato da una formazione rocciosa che domina a 194 metri sopra il fiume Elba, uno dei punti panoramici più importanti delle Svizzera sassone che colpisce per le sue gole frastagliate e le verdeggianti foreste che l'abbracciano.

Da visitare nelle vicinanze anche la fortezza medioevale Neurathen, risalente al Xlll secolo, di cui oggi rimangono solo alcune rovine sepolte tra le rocce, immagini che comunque sono in grado di far viaggiare con la fantasia, ripercorrere storie di principi e principesse lette nelle più belle favole della storia. I bambini potranno ancora divertirsi lungo il Sentiero delle Oche, addentrandosi nella grotta dei Merli (Amselgrund) e visitando la mostra di uccelli del Parco Nazionale Svizzera Sassone.  Il desiderio di spingersi oltre continua e conduce fino al Lago dei Merli per raggiungere poi il paese di Rath, famoso centro termale, un toccasana per gli adulti dopo una bella passeggiata. Prendendo il traghetto si può andare sulla sponda sinistra dell’Elba per visitare “ Il mondo dei treni” (Eisenbahnwelten, Elbweg 10, 01824 Rathen, Tel. +49 (0) 35021/59428 , www.eisenbahnwelten-rathen.de), la mostra di modellismo più grande al mondo prima di fare ritorno a Wehlen in treno.

A dare ospitalità alle famiglier ci pensano tante le strutture, più di 90, che vantano il sigillo Familien Urlaub in Sachsen, ovvero alberghi, case vacanze, pensioni etc. dedicate a chi viaggia in compagnia di bambini con  servizi a loro dedicati. L'elenco completo è consultabile sul sito di Sassonia Turismo www.sassoniaturismo.it.
Informazioni utili:
www.saechsische-schweiz.de
Fonte: www.lastampa.it
(Nexta )

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog