'Cannes e dintorni' 2011 a Milano. Il programma giorno per giorno

http://www.mentelocale.it/img_contenuti/collaboratori/grandi/melancholia%20apertura.jpgAl via la sedicesima edizione di Cannes e dintorni, la rassegna cinematografica - promossa da Agis Lombarda - che propone più di 30 titoli dal Festival della Croisette.

Dall'8 al 14 giugno verranno trasmessi in 7 sale - Anteo, Arcobaleno, Apollo, Colosseo, Oberdan, Mexico e Plinius - i film selezionati, con la presentazione del Festival martedì 7 giugno, con Paolo Mereghetti e Bruno Fornara.

 

Sezione particolare della rassegna sarà Dintorni, relativa ai film premiati al Bergamo Film Meeting; inoltre, sarà proiettato Novecento Atto I e II, film di Bernardo Bertolucci premiato con la Palma d'oro.

 

Per tutte le informazioni su ingressi e abbonamenti, vedi box a lato.

 

IL PROGRAMMA

 

MERCOLEDI' 8 GIUGNO

 

ore 13

Apollo spazioCinema (Galleria De Cristoforis 3)

Les géants, da Quinzaine des réalisateurs

di Bouli Lanners. Belgio, Francia/ Lussemburgo, 1h24'

Premio art cinema - Premio Sacd (Société des auteurs et compositeurs dramatiques)

 

Zak e Seth sono due ragazzi di Bruxelles che si avviano a trascorrere l'estate nella casa di campagna che apparteneva a loro nonno. Qui conoscono Dany, ragazzo con cui passeranno momenti indimenticabili della loro vacanza. I giganti sono proprio i tre adolescenti dalla situazione economica e famigliare assai difficile, ragazzi che però hanno ancora tutta la vita davanti e quindi si sentono onnipotenti. Un'opera delicata, valorizzata da una colonna sonora country.

 

ore 15.30, 17.30

Anteo spazioCinema (via Milazzo 9)

Corpo celeste, da Quinzaine des réalisateurs

di Alice Rohrwacher. Francia/ Italia, 1h 40'

Premio Cittá di Roma - Arcobaleno Latinio

 

Marta ha 13 anni ed è tornata a vivere alla periferia di Reggio Calabria, dove è nata, dopo aver trascorso 10 anni in Svizzera. Con lei ci sono la madre, separata, e la sorella maggiore, che la sopporta a fatica.

La ragazzina ha l'età giusta per accedere al sacramento della Cresima e inizia a frequentare il corso di catechismo; si ritrova così in una realtà ecclesiale contaminata dai modelli consumistici, attraversata dall'ignoranza. Un'interrogazione problematica sulla Chiesa di periferia.

 

ore 15.30, 18.30

Colosseo Multisala (viale Monte Nero 84)

The tree of life, dal Concorso

di T. Malick. India/ Gran Bretagna, 2h18', v.o. inglese con sottotitoli in italiano

Palma d'oro

 

Texas, anni Cinquanta. Jack cresce tra un padre autoritario ed esigente e una madre dolce e protettiva, stretto tra due modi dell'amore forti e diversi, diviso tra essi per tutta la vita, e costretto a condividerli con i due fratelli che vengono dopo di lui. Poi la tragedia, che moltiplica le domande di ciascuno: la vita, la morte, l'origine, la destinazione.

L'albero della vita è tutto questo, è simbolo e creatura, schema dell'universo e anche genealogia di una piccola famiglia degli Stati Uniti d'America.

 

ore 20, 21.50

Apollo spazioCinema (Galleria De Cristoforis 3)

Les géants, da Quinzaine des réalisateurs

di Bouli Lanners. Belgio, Francia/ Lussemburgo, 1h24'

Premio art cinema - Premio Sacd (Société des auteurs et compositeurs dramatiques)

 

ore 20, 22

Anteo spazioCinema (via Milazzo 9)

The Artist, dal Concorso

di Michel Hazanavicius. Francia, 1h40'

Premio miglior attore a Jean Dujardin

 

Hollywood, 1927: George Valentin è una star di prima grandezza del cinema muto, che però deve fare i conti con l'avvento del sonoro. La sua carriera rischia un'improvvisa e prematura conclusione quando, travolto sia professionalmente che economicamente, arriverà sull'orlo del suicidio. Al contrario, la carriera della sua amata, la comparsa Peppy Miller, sta per trasformarsi in quella di una diva.

 

ore 21.30

Colosseo Multisala (viale Monte Nero 84)

The tree of life, dal Concorso

di T. Malick. India/ Gran Bretagna, 2h18', v.o. inglese con sottotitoli in italiano

Palma d'oro

 

GIOVEDI' 9 GIUGNO

 

ore 13

Anteo spazioCinema (via Milazzo 9)

Le donne del 6°piano, da Dintorni

di Philippe Le Guay. Francia, 1h46'

 

Parigi, 1960. Jean-Louis Jobert conduce la sua piatta vita di esperto finanziario, vivendo con la moglie Suzanne e ricevendo ogni tanto la visita dei due figli mandati a studiare in collegio. Nella soffitta del suo palazzo vive un gruppo di donne spagnole spesso maltrattate dalla portinaia. Jean-Louis non si cura di loro fino a quando la vecchia governante non si licenzia.; viene allora assunta la nipote di una delle iberiche, che gli rivelerà un universo variopinto, l'opposto del suo ambiente austero.

 

ore 15.30

Apollo spazioCinema (Galleria De Cristoforis 3)

La fée, da Quinzaine des réalisateurs

di F. Gordon, D. Abel, B. Romy. Belgio/ Francia, 1h34'

 

Dom è il guardiano notturno in un piccolo hotel di Le Havre. Una sera, una donna si presenta alla reception senza valigie e a piedi nudi, dicendo di chiamarsi Fiona e di essere una fata. A Dom saranno concessi tre desideri.

Il giorno dopo, due dei desideri espressi da Dom si sono realizzati ma Fiona è sparita. L'uomo scopre allora di essersi perdutamente innamorato e vuole ritrovarla ad ogni costo.

 

ore 17.30

Apollo spazioCinema (Galleria De Cristoforis 3)

Eldfjall (Vulcano), da Quinzaine des réalisateurs

di R. Rúnarsson. Danimarca/ Islanda, 1h39'

 

Andare in pensione sembra per Hannes la fine di tutto. Non ha amici, non ha grandi passioni, ha lasciato appassire il sogno di tornare a vivere sull'isoletta abbandonata da giovane in seguito alla distruttiva eruzione di un vulcano. I suoi rapporti con i figli sono pessimi e sembra essersi allontanato anche dalla moglie.

Il giorno dopo la festa di addio tenta il suicidio, ma si ravvede in tempo. La sera stessa ritorna la passione tra i due coniugi, ma l'indomani la donna ha un infarto con conseguenze molto gravi. Il tempo della malattia servirà ad Hannes per fare pace con i figli e trasmettere al nipotino la passione per il mare.

 

ore 19.45, 22.10

Colosseo Multisala (viale Monte Nero 84)

Melancholia, da Concorso

di L. Von Trier. Danimarca, Francia, 2h10'

Premio miglior attrice a Kirsten Dunst

 

Justine e Michael stanno celebrando il loro matrimonio con un sontuoso party. Ma si tratta di eventi felici del passato, perché il tragico presente parla di un enorme pianeta, Melancholia, che sta drammaticamente entrando in collisione con la Terra. Claire realizza che nemmeno il proprio senso di responsabilità e la propria forza d'amare potranno salvare lei e i suoi cari; Justine inizierà invece ad accettare con serena rassegnazione il proprio destino.

 

ore 19.50

Apollo spazioCinema (Galleria De Cristoforis 3)

Eldfjall (Vulcano), da Quinzaine des réalisateurs

di R. Rúnarsson. Danimarca/ Islanda, 1h39'

 

ore 20

Anteo spazioCinema (via Milazzo 9)

Le donne del 6°piano, da Dintorni

di Philippe Le Guay. Francia, 1h46'

 

ore 21.50

Apollo spazioCinema (Galleria De Cristoforis 3)

La fée, da Quinzaine des réalisateurs

di F. Gordon, D. Abel, B. Romy. Belgio/ Francia, 1h34'

 

ore 22.10

Anteo spazioCinema (via Milazzo 9)

Corpo celeste, da Quinzaine des réalisateurs

di Alice Rohrwacher. Francia/ Italia, 1h 40'

Premio Cittá di Roma - Arcobaleno Latinio

 

VENERDI' 10 GIUGNO

 

ore 13

Apollo spazioCinema (Galleria De Cristoforis 3)

Les neiges du Kilimandjaro, da Un certain regard

di R. Guèdiguiann, Francia, 1h47'

 

Nonostante il licenziamento, la vita di Michel scorre tranquilla. La felicità di Michel e sua moglie viene però compromessa quando due uomini armati penetrano nella loro casa, li picchiano, li legano e fuggono con la loro carta di credito. Un senso di vuoto li pervade quando vengono a sapere che il colpo é stato organizzato da Christophe, uno dei giovani licenziati insieme a Michel; ma la coppia deciderà di prendersi cura dei fratelli di Christophe, abbandonati dalla madre, sino a quando questi non uscirà dal carcere.

 

A seguire

Sodras (Flow), da Dintorni - I corti dal Festival LES E.MAGICIENS

Mome, 4'

 

ore 15.30

Arcobaleno Filmcenter (viale Tunisia 11)

Après le sud, da Quinzaine des réalisateurs

di J.-J Jauffret. Francia, 1h29 '

 

La storia di quattro vite nella Marsiglia contemporanea. C'è Anna, donna sovrappeso che si prepara a un'operazione senza dire nulla a nessuno; Amélie, sua figlia, che è oppressa dal pensiero di essere incinta; Luigi, che forse sta per diventare padre nonostante non riesca ad andare ancora d'accordo con il proprio; infine Georges, vecchio rude che non sa come sbarcare il lunario. Le loro quattro vite si intrecciano, con gli slanci irresponsabili e istintivi della giovinezza e il peso della vecchiaia.

 

ore 17.30

Arcobaleno Filmcenter (viale Tunisia 11)

Atmen, da Quinzaine des réalisateurs

di K. Markovics. Austria/ Germania, 1h30'

Premio Europa Cinemas Label

 

Roman, 18 anni, è detenuto in un carcere minorile nella periferia di Vienna; ha vissuto isolandosi sin da quando ha causato la morte di un altro ragazzo. Senza famiglia o altri affetti, le sue richieste di libertà provvisoria sono state più volte respinte; il suo avvocato gli suggerisce che avrebbe maggiori possibilità se accettasse un lavoro concordato con il carcere. Così Roman firma inizia un periodo di prova in un'impresa di onoranze funebri. Ma quando trova uno dei sacchi per i cadaveri etichettato con il suo stesso cognome, Roman inizia a pensare che possa trattarsi della madre che lo abbandonò in orfanotrofio da bambino.

 

ore 20

Apollo spazioCinema (Galleria De Cristoforis 3)

Les neiges du Kilimandjaro, da Un certain regard

di R. Guèdiguiann, Francia, 1h47'

 

ore 20

Arcobaleno Filmcenter (viale Tunisia 11)

Atmen, da Quinzaine des réalisateurs

di K. Markovics. Austria/ Germania, 1h30'

Premio Europa Cinemas Label

 

ore 22

Arcobaleno Filmcenter (viale Tunisia 11)

Après le sud, da Quinzaine des réalisateurs

di J.-J Jauffret. Francia, 1h29 '

 

SABATO 11 GIUGNO

 

ore 13, 15.30

Apollo spazioCinema (Galleria De Cristoforis 3)

Return, da Quinzaine des réalisateurs

di L. Johnson. Usa, 1h37'

 

Di ritorno dalla guerra, la soldatessa Kelli non desidera altro che riprendere la propria vita nel villaggio del Rust Belt, dove è cresciuta. Ma, all'improvviso, il mondo che ha sempre conosciuto smette di esserle familiare: gli amici, anche se le vogliono bene, sembrano preoccuparsi d'altro; i bambini chiedono maggiore attenzione di quanta lei sia in grado di dare; suo marito Mike non riesce a capirla fino in fondo. Kelli capirà così che non sarà poi così facile trovare un nuovo modo di ricominciare.

 

ore 16

Arcobaleno Filmcenter (viale Tunisia 11)

Play, da Quinzaine des réalisateurs

di R. Ostlund. Svezia/ Francia/ Danimarca, 2h4'

Premio Séance Cup de Coeur

 

Tra 2006 e 2008, nel centro della città di Göteborg in Svezia, un gruppo di ragazzi di colore ha messo a segno una settantina di furti ai danni di propri coetanei. Il gioco di squadra si basa sull'uso di una sorta di retorica di gruppo, senza l'utilizzo di alcuna forma di violenza fisica o di minaccia, per farsi consegnare gli oggetti di valore. Una strategia chiamata il colpo del piccolo fratello.

Un'analisi fine e piena di ironia di una società disarmata e sul tema dell'integrazione.

 

ore 19

Spazio Oberdan (viale V. Veneto 2)

Novecento Atto I, da Omaggio a Bernardo Bertolucci: Palma d'Oro alla carriera a Cannes 2011

di B. Bertolucci. Italia/ Francia/ Germania, 2h45'

Copia restaurata dalla cineteca di Bologna

 

La ricca casata Berlinghieri festeggia la nascita di Alfredo, stesso nome del nonno ancora capo della famiglia, nel segno quindi della continuità. Nel medesimo giorno nasce anche Olmo, a sua volta ultimo rappresentante dei Dalcò, una collettività di braccianti che lavorano la terra e governano le stalle dei Berlinghieri. Leo è il riferimento carismatico di questa povera, ma solidale comunità, unico in grado di tenere testa alla forte personalità del vecchio Alfredo.

 

A seguire

The Boy Who Wanted To Be a Lion, da Dintorni- I corti dal Festival LES E.MAGICIENS

NTFS, 8'

 

ore 19.40, 22.15

Apollo spazioCinema (Galleria De Cristoforis 3)

La source des femmes, dal Concorso

di R. Mihaileanu. Belgio/ Francia/ Italia, 2h15'

 

La vita quotidiana in un piccolo villaggio da qualche parte tra il Nord Africa e il Medio Oriente. Qui, fin dalla notte dei tempi, le donne si recano alla ricerca dell'acqua fino alla fonte. Un giorno Leila, una giovane sposa, propone alle altre donne di fare lo sciopero dell'amore: niente più coccole e niente più sesso se non saranno finalmente gli uomini a portare l'acqua al villaggio.

Un film che affronta il tema dei rapporti uomo-donna nel mondo islamico.

 

ore 19.50, 22.20

Arcobaleno Filmcenter (viale Tunisia 11)

Play, da Quinzaine des réalisateurs

di R. Ostlund. Svezia/ Francia/ Danimarca, 2h4'

Premio Séance Cup de Coeur

 

continua...

 

GLI APPUNTAMENTI

ore 18

Sala Montanelli c/o Corriere della Sera (via Solferino 26)

Paolo Mereghetti e Bruno Fornara presenteranno i film e i percorsi di visione di Cannes e Dintorni. Nel corso dell'incontro saranno proiettati i trailer dei film della rassegna

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria (02 20400330)

( Fonte: www.mentelocale.it)

Per saperne di più

CANNES E DINTORNI 2011

COME E DOVE ACQUISTARE I BIGLIETTI

 

Apollo spazioCinema, Galleria de Cristoforis 3

Da lunedì 6 a martedì 14 giugno, dalle ore 13 alle ore 20.

 

Ingresso: 7-2 Eu

Il pagamento sarà possibile solo in contanti.

 

Online

Da lunedì 6 giugno alle ore 13 su lombardiaspettacolo.com sarà possibile acquistare senza costi aggiuntivi i biglietti interi a 7 Eu e i biglietti promozionali a 2 Eu.

I biglietti acquistati con carta di credito o riservati potranno essere ritirati: alla cassa del cinema il giorno della proiezione o all' Apollo spazioCinema tutti i giorni dal 6 al 14 giugno, dalle ore 13 alle 20.

I biglietti per le proiezioni programmate al Cinema Mexico e allo Spazio Oberdan non sono acquistabili on line. Per tali proiezioni il posto non sarà assegnato.

 

Alle casse dei cinema

Dall'8 al 14 giugno, solo per le proiezioni programmate dal cinema il giorno stesso, sarà possibile acquistare tutte le tipologie di biglietti e convertire i coupon Esselunga.

 

Le proiezioni sono riservate ai maggiori di 18 anni. Salvo diversa indicazione, tutti i film sono in versione originale con sottotitoli in italiano.

 

Per tutte le informazioni contattare l'Infopoint all'Apollo spazioCinema al numero 02 780390 oppure consultare il sito lombardiaspettacolo.com

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog