Cannes, non solo Festival - di Matteo Scipioni

  • oleg
  • Francia

http://www.gazzettadiparma.it/mediagallery/foto/dett_articolo/1241597445954_0.jpgTrovarsi a mezz’oretta di automobile dalla vivace Nizza e un’ora dalla glamour Saint Tropez, sempre che il traffico ti sorrida, rende l’idea della posizione strategica di Cannes dal punto di vista turistico. È città a tutti gli effetti, con i suoi vicoli, i suoi quartieri residenziali e un lungomare (spiaggia compresa) che dal «la Bocca» a «Palm Beach», passando per la vetrina della «Croisette», misura circa sei chilometri.
È città per la sua grande ricettività: 129 tra alberghi e residence, dove al contrario di quello che si pensa, la fetta più grande  è costituita dagli hotel a 2-3 stelle (60 in tutto e a buon mercato). Cannes, però, è anche lusso, con i leggendari «Carlton» (un vero e proprio monumento: se non ci si può permettere una notte qui, ogni giorno è comunque aperto il suo bar sulla veranda, per un aperitivo), «Martinez» e il recentemente ristrutturato «White Palm Hotel». Quest’ ultimo, sotto il promontorio della città vecchia, ha camere da sogno: dalla vasca da bagno, tutte in mosaico, si ha una veduta sul mare. Insomma, i costi per una notte a Cannes vanno, mediamente, durante l’anno, dai 60 ai 500 euro. Un suggerimento è l'hotel «Splendid», posizione ottimale davanti al vecchio porto.
A Cannes ci si arriva in poco più di quattro ore d’auto da Parma. Una volta usciti dall’autostrada si percorre la lunghissima boulevard Carnot prima di arrivare nella zona centrale, attorno al palazzo del Festival, motore di questa città votata al turismo congressuale (51 congressi ogni anno sono ospitati qui. Tra gli eventi da segnalare c’è il prestigioso Sony World Photography Awards: l’oscar della fotografia che premia i migliori artisti del settore). Una volta arrivati qui conviene, letteralmente, abbandonare l’auto in uno dei tanti parcheggi. Cannes si può (e si deve) girare con calma a piedi. I ristoranti, da parte loro, propongono menu a partire da 8 euro (c’è chi ha ideato anche il menu «crisi»). Senza ombra di dubbio uno dei migliori è «Astoux & Brun» (in rue Felix Faure, praticamente di fronte al palazzo del Festival), pescheria pronta a trasformarsi nel «regno» dei coquillages a prezzi decisamente abbordabili.
Ci si può addentrare nel paese vecchio, dove le salite e gli affreschi murali (assolutamente da guardare e fotografare) – ce ne sono centinaia, tutti dedicati al mondo del cinema e ai suoi protagonisti – diventano un vero museo iconografico a cielo aperto che rende bizzarri i palazzi e briosi gli angoli della città.
Shopping? Imperdibile, con tre vie principali punteggiate di negozi. Ognuna con le sue tipicità: lusso e griffe da sogno lungo la Croisette; la parallela rue d’Antibes caratterizzata da eleganza, gusto e fascino; ancora parallela è la tipicissima rue Meynadier con enoteche, oggettistica e abbigliamento per giovani. Senza contare il mercato, sabato, in allèe de la Liberté (davanti al palazzo del Festival): antiquariato, oggettistica e enogastronomia. Merita. Interessante, per gli appassionati di cucina, il mercato – coperto- di rue Forville: offre tutti i giorni dal pesce ai fiori e, il lunedì, anche oggetti d’antiquariato.
Cannes offre anche quattro musei: per la sua torre dei Saraceni che domina tutto il golfo, a Est e a Ovest, le isole di Lérins (gioia di tutti gli appassionati di fotografia), consigliamo il museo de la Castre, visitabile in pochi minuti.
Dopo l’aperitivo e la cena è l’ora dei nottambuli. Tra le luci, le palme e il lungomare, oppure le stradine del paese vecchio semi illuminate, Cannes ha ancora tanto da dire tra suggestioni, colori, ritmo e adrenalina. Prima tappa uno dei tre casinò (nel palazzo del Festival, lungo la Croisette e al Palm Beach) dove non è obbligatoria la giacca e i jeans vengono accettati. Abbandonati i rumori ovattati del tavolo verde e i tintinnii delle slot machine, due discoteche si trovano nella zona del «Palm Beach». Aria di mare e ritmo da vivere sul tetto del palazzo del festival dove, d’estate, viene allestito il «Palais club», discoteca per affrontare dall’alto di Cannes la notte. Due appuntamenti per i giovani sono, in spiaggia tutti i giovedì, lo spazio dedicato alla musica elettronica e, in agosto, sempre sul tetto del palazzo del festival, i concerti che precedono grandi dj. Drink, chiacchiere e musica nel «Morrison» o nel «Baoli», per qualche ballo abbinato alla cucina (anche tardi) c’è invece il classico «Le Farfalla». Il calendario degli eventi estivi propone anche, e soprattutto, concerti jazz, di musica classica e spettacoli teatrali. Cannes è città, ma soprattutto non è solo Festival del cinema: è un cuore che pulsa tutto l’anno, è Costa Azzurra con le sue vetrine, la sua eleganza e la sua accessibilità a tutti i portafogli.
Fonte: http://www.gazzettadiparma.it/viaggi/dettaglio/2/19275/Cannes__non_solo_Festival.html
 DA RICORDARE
+33-92998422  Il numero dell'ufficio Turistico per ricevere, gratis, la rivista con appuntamenti e  offerte viaggio.

www.cannes.travel  e www.cote-dazur-devosreves.com, due siti utile per informazioni, indirizzi e offerte.
APPUNTAMENTI ESTIVI 
14, 21 e 29/7, 7, 15 e 24/8  Festival d'arte pirotecnica
Dal 17 al 30 luglio Notti musicali di Suquet (jazz, etnica, classica e acustica)
26 settembre  Concerto di Enzo Avitabile

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog