Cheese 2011: a Bra si mangia formaggio Slow Food

http://www.mentelocale.it/img_contenuti/collaboratori/grandi/Formaggio_G.jpgDa venerdì 16 a lunedì 19 settembre si svolge a Bra (Cn) l'ottava edizione di Cheese, manifestazione internazionale a cadenza biennale organizzata da Città di Bra e Slow Food Italia. Cheese, kermesse a ingresso gratuito, si snoda lungo le vie del centro storico di Bra e consente, con bancarelle e stand all'aperto, conferenze, spettacoli e momenti di sosta tra una degustazione e un acquisto, di scoprire i tanti formaggi tutelati da Slow Food.

 

Il Mercato di Cheese è il fulcro della manifestazione, dove sono radunati espositori selezionati da Slow Food provenienti dall'Italia e dall'estero. Protagonista assoluto è il formaggio che i visitatori possono apprezzare e imparare a conoscere grazie alla presenza dei suoi produttori: allevatori, casari, pastori rivelano le tecniche, i segreti e la storia di un alimento unico ma dalle forme infinite.

 

All'evento dedicato alle forme del latte, la regione Liguria partecipa con allevatori, chef e prodotti del territorio.

 

I Laboratori del Gusto, iniziative ideate per presentare le eccellenze gastronomiche della produzione artigiana, coinvolgono i prodotti del territorio ligure nell'appuntamento in programma domenica 18 alle ore 17 intitolato 150° dell'Unità D'Italia: Garibaldi e il suo inseparabile Sigaro Toscano. In questo Laboratorio, il Presidio delle tome di pecora brigasca e i vini di Walter de Battè, viticoltore di Riomaggiore (Sp), portano a Cheese i sapori della riviera di Levante.

 

Gli Appuntamenti a Tavola offrono la possibilità ai grandi chef, italiani e non, di portare l'espressione della loro cucina locale a Cheese ospiti dei ristoranti che hanno fatto la storia della tradizione gastronomica piemontese. Nella cucina dell'Albergo dell'Agenzia di Pollenzo (Cn), lunedì 19 alle ore 20.30, Ivan Lombardi e Davide Zunino, patron e chef del ristorante Olio Colto di Taggia (Im), propongono una cena di terra con influenze marinare.

 

Appuntamenti alla Banca del Vino

Lunedì 19 alle ore 13, Ivan Lombardi e Davide Zunino sono protagonisti anche in un incontro alla Banca del Vino di Pollenzo (Cn). Nella vetrina enologica delle grandi etichette italiane, gli artefici del successo del ristorante Olio Colto guidano i partecipanti in un percorso tra i prodotti della riviera ligure: gli oli del frantoio Roi di Badalucco (Im) e le etichette dei migliori vini regionali accompagnano degustazioni insolite con grandi formaggi.

 

I Presìdi Slow Food

La rete dei Presìdi Slow Food, progetti di tutela e salvaguardia delle piccole produzioni locali e delle conoscenze a esse legate, contribuisce a far sopravvivere il lavoro di allevatori, pescatori e contadini. A Cheese, è il Presidio delle tome di pecora brigasca a rappresentare la regione Liguria nel Mercato dei Presidi italiani in via Marconi e nei Laboratori del Gusto. Inoltre, nella piazza della Resistenza Casearia (piazza Valfrè di Bonzo - ex Mercato dei polli) le tome sono presenti insieme alle formaggette del Presidio della razza bovina cabannina. Qui si possono degustare i prodotti di Resistenza Casearia, il gruppo d'acquisto solidale organizzato da Slow Food che coinvolge Presìdi e produttori virtuosi da tutta Italia.

 

Tome di pecora brigasca - Valli imperiesi e alpeggi confinanti con la Francia

La brigasca è una popolazione ovina autoctona che lega il suo nome alla zona di confine tra Liguria, Piemonte e Provenza. Derivante dal medesimo ceppo della frabosana e della pecora delle Langhe, la brigasca è un animale rustico, perfettamente adattato al sistema tradizionale di allevamento che prevede un periodo minimo di sei mesi in alpeggio. Con il suo latte si producono tre diversi tipi di formaggio: la sora, la toma e il brus.

Il Presidio si può incontrare nel Laboratorio del Gusto 150° dell'Unità d'Italia: Garibaldi e il suo inseparabile Sigaro Toscano, domenica 18 alle ore 17.

 

Razza bovina cabannina - Val d'Aveto (Ge)

La cabannina è la razza bovina autoctona della Val d'Aveto dove, nel comune di Rezzoaglio, gli abitanti della frazione Cabanne ne hanno selezionato nel tempo i capi migliori. Sono rimasti poco meno di 300 esemplari, mentre, all'inizio del XIX secolo, le cabannine erano circa 40 mila. È una razza rustica dal manto scuro, a suo agio nei pascoli magri di questa zona e conosciuta per il suo latte dal quale si produce una formaggetta tradizionale.

 

Cucine di strada e Piazza della Birra

Nella consolidata formula che abbina la cultura e la materia prima del territorio alle caratteristiche del mangiare moderno, anche l'ottava edizione di Cheese si arricchisce della presenza delle Cucine di strada: in piazza XX Settembre, quattro regioni (Piemonte, Emilia Romagna, Liguria e Puglia) presentano il meglio della gastronomia popolare con veloci spuntini da degustare visitando la fiera. Il Consorzio Focaccia di Recco col formaggio prepara la celebre focaccia ligure, vera specialità regionale molto apprezzata non solo in riviera. Accanto alle Cucine di strada, 24 microbirrifici selezionati dalla guida alle Birre d'Italia di Slow Food Editore sono riuniti nella piazza della Birra: grande spazio espositivo dove cercare, tra le originali proposte dei mastri birrai italiani, gli abbinamenti ideali. Sono tre quelli che raccontano la tradizione birraia ligure: il Birrificio del Golfo, La Spezia; il Birrificio Scarampola, Millesimo (Sv) e Maltus Faber, Genova.

 

Tra i formaggi liguri quelli provenienti dall' Azienda Agricola 'I Formaggi del Boschetto', Albenga (Sv) e quelli dell' Azienda Agricola Petramartina, Rezzoaglio (Ge). Tra le conserve quelle delle Bontà del Belvedere di Cavallaro Arianna, Altare (Sv). ( Fonte: www.mentelocale.it)

Orari

Venerdì 16: 11 - 23 (Gran Sala dei Formaggi ed Enoteca: 12.30 – 23, chiusura casse alle 22)

Sabato 17 e domenica 18: ore 10 - 23 (chiusura casse alle 22)

Lunedì 19: ore 10 - 20 (chiusura casse alle 19)

Cheese è una manifestazione a ingresso libero tra le vie e le piazze del centro storico di Bra. Sono a pagamento l'ingresso alla Gran Sala dei Formaggi e all'Enoteca, i Laboratori del Gusto, gli Appuntamenti a Tavola e i Master of Food.

 

Come arrivare

In treno

Il treno è il mezzo consigliato, la stazione di Bra è a pochi minuti a piedi dai luoghi in cui si svolge la manifestazione

 

In auto

Dalla A6 Torino-Savona: uscita Marene Cherasco, direzione Bra

Dalla A21 Torino-Piacenza: uscita Asti Est; immettersi poi sulla A33 Asti-Cuneo, direzione Alba, e poi proseguire per Bra

L'area della manifestazione è servita, dalle undici di venerdì 16 alle 20 di lunedì 19 settembre, da bus navetta che collegano il centro di Bra con i parcheggi di via Nogaris (per chi arriva da Milano o Asti) e di via Monviso (per chi arriva da Torino o Cuneo) al costo di un euro.

 

Parcheggi Sono predisposte aree parcheggio agli ingressi della città, collegate al centro da un servizio navette.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog