Chicago capitale di blues, gospel e jazz - di Marco Moretti

http://www.lastampa.it/rf/image_lowres/Pub/p3/2013/06/03/Societa/Foto/RitagliWeb/chicago--330x185.jpgÉ famosa per l'architettura contemporanea e per le storie di gangster degli anni Venti. Chicago è ora però alla ribalta come capitale musicale con un'estate movimentata da ben tre festival di blues, gospel e jazz che portano in scena molti grandi nomi di questi generi. 

 

Il Chicago Blues Festival, dal 6 al 9 giugno, è giunto alla trentesima edizione ed è la maggiore kermesse del genere all’aperto con una media di mezzo milione di spettatori. Avrà luogo tra Grant e Millenium Park, con quattro giorni di concerti di soul, jazz blues e blues-rock su cinque distinti palcoscenici. La musica del Mississipi risalirà gli States fino alla popolosa città dell'Illinois con star come Shemekia Copeland, Quinn Sullivan, Irma Thomas, Bobby Rush, Otis Clay, Uvee Hayes, The Bar Bays, Eddy Floyd, Mack Rice, James Cotton, John Primer, Billy Branch ed Eddy Clearwater (The Chief). L'ingresso agli spettacoli sarà gratuito. Calendario e informazioni pratiche a www.chicagobluesfestival.us

 

Dal 20 al 23 giugno andrà invece in scena il Chicago Gospel Music Festival nell'Ellis Park di Bronzeville nel South Side, il quartiere dove è nato questo genere musicale nella metropoli sul lago Michigan. Chicago vanta infatti molte star del gospel come Kevin Gray, i Chicago Mass Chois, Kierra Sheard, Ricky Dillard e Donald Lawrence. Saranno proprio loro ad animare la rassegna. Sabato 22 giugno un trolley tour porterà gli spettatori in tre chiese del quartiere dove è in programma musica gospel. Tutte le iniziative sono gratuite. Calendario e informazioni a www.cityofchicago.org/city/en/depts/dca/supp_info/chicago_gospel_musicfestival.html

Dal 29 agosto al 1° settembre sarà la volta del Chicago Jazz Festival. Giunto alla trentacinquesima edizione si articolerà su cinquanta diversi set tra Millennium Park, Roosevelt University e Chicago Cultural Center. Tra gli ospiti i quartetti di Ben Paterson, Mike Smith e Charles Lloyd, poi la Frank Russell band, il trio Nick Mazzarela, Jason Moran, Rudresh Mahanthappa's Gamak, Papo Vazquez, Donald Harrison e il quintetto di Julie Wood. Informazioni a www.chicagojazzfestival.us. 

 

Oggi è stata surclassata dai grattacieli figli del boom asiatico, ma negli anni Novanta Chicago era la capitale indiscussa dell'architettura contemporanea con una sfilza di Guinness dei primati: il più alto grattacielo del mondo (la Sears Tower, 110 piani, 443 metri), il più elevato edificio a uso abitativo (la Lake Point Tower), il maggiore acquario terrestre (lo Squedd Aquarium con 206 vasche e oltre 5000 pesci) e il più frequentato aeroporto del pianeta. Resta la favolosa skyline di una Downtown tempestata di grattacieli. Punteggiata di torri rosa, blu, viola, rosse, marroni e bianche, Chicago appare al visitatore come uno dei centri più seducenti della civiltà postindustriale. L'impettito frutto postmoderno del piano urbanistico tracciato 'pensando grande' dagli architetti Daniel Burnham e Edward Bennett. Un'esplosione architettonica che tra gli anni Settanta e Ottanta ridisegnò la città dandole un volto avveniristico. Per ammirare la skyline ci si imbarca sui battelli che attraversano il lago Michigan costeggiando il Grand Park. Da qui il profilo di Chicago batte in bellezza e spettacolarità persino quello di New York. La 'grande mela' è  sconfitta dalla 'cipolla selvativa', questo è il significato di Chicago, dal termine indiano 'checagua'. 

 

Per cercare le  suggestioni architettoniche degli anni Venti, dei tempi del proibizionismo, quando la metropoli del Mid-West era la capitale dei gangster tra gli scenari di sangue e paura celebrati dal cinema - come le vicende di Al Capone e la strage di San Valentino - bisogna andare in Michigan Avenue all'incrocio con il fiume. Qui c'è il Wringley Building, un palazzo classico in terracotta bianca (come il chewing-gum prodotto dalla compagnia che ospita); e la Tribune Tower, un grattacielo neogotico del 1925. 

Fonte: www.lastampa.it

Informazioni utili a organizzare il viaggio a www.choosechicago.com e www.cityofchicago.org.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog