Croazia: Dalmazia incontaminata, l'Isola di Mijet

  • oleg
  • Croazia

http://www.solotravel.it/wp-content/uploads/2009/03/apartments-mljet.jpgLa Croazia è ormai una meta indiscussa del turismo italiano. In particolare, la Dalmazia ( clicca l'immagine per prenotare) è meta ogni anno di milioni di visitatori, merito delle sue attrazioni storiche e culturali e del suo mare cristallino. Lungo la costa frastagliata di questa regione sorgono infatti tantissime località ricche di storia, mentre al largo si trovano una miriade di isole lussureggianti.

 

Oggi puntiamo il dito proprio su una di queste, la verde isola di Mijet.

 

Questo gioiello del mar Adriatico è coperto da foreste per il 70% del suo territorio, che rientra per i 2/3 nel Parco Nazionale di Mijet, che ospita al suo interno un Monastero Benedettino del XII secolo fondato da monaci pugliesi.

 

Immaginiamo di trascorrere una giornata sull’isola di Mijet. Arrivate con un battello a Pomena, sull’estremità occidentale dell’isola. Con una passeggiata di 15 minuti raggiungete il molo di Veliko Jezero, il più grande dei due laghi salati che si trovano all’interno del parco. Con una barca si può raggiungere la piccola isoletta Santa Maria in mezzo al lago e pranzare nell’antico monastero, che oggi ospita un ristorante.

 

Sull’isola non sono presenti città ma solo piccoli villaggi e case di pescatori le cui origini risalgono al tempo degli Illiri. I più sportivi potranno esplorare il parco in bicicletta o tramite escursioni guidate, mentre chi ama la vita di mare può trascorrere il pomeriggio sulle spiagge dell’isola del monastero a godersi il sole estivo. Ma ricordate che siete all’interno di un parco naturale protetto e dovrete rispettare una serie di regole ben precise. Ad esempio è vietato fumare se non nei luoghi indicati, è vietato fare immersioni nei laghi, pescare senza il particolare permesso (nei laghi la pesca sportiva è comunque vietata), accendere fuochi, disturbare o danneggiare la flora e fauna….

 

Se preferite esplorare l’isola per trovare altri angoli in cui rilassarvi al sole vi consigliamo Saplunara, la più bella spiaggia sabbiosa dell’isola vicina a promontorio Gruj nella costa meridionale. Il suo nome prende dal latino «sabulum» che significa sabbia. Secondo una leggenda sulle spiagge di Saplunara nel 61 d.C. naufragò San Paolo apostolo e si fermò tre mesi a predicare il vangelo.

 

Bene, è ora di tornare sulla costa. I traghetti per Dubrovnik partono da Polace e la traversata dura circa 2 ore. Sbarcate appena in tempo per godervi una serata nella città che i più grandi poeti hanno definito ‘paradiso sulla terra’ (George Bernard Shaw) o ‘perla dell’Adriatico’ (Lord Byron).

( Fonte: http://www.solotravel.it)

PRENOTA CON NOI

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog