Dalle Alpi Sarentini al Parco Naturale Corno

http://www.bolzanodintorni.info/smartedit/images/content/bolzano-dintorni-val-sarentino-montagna.jpgLe alture intorno a Bolzano, il capoluogo altoatesino, dall’Altipiano del Renon fino alla Val Sarentino, sono un piccolo mondo tutto da scoprire.

Tanto tempo fa, le famiglie benestanti di Bolzano elessero le alture intorno alla città come luogo prediletto per le loro villeggiature estive: vallate magnifiche e ombrose, meta ideale per fuggire dalla calura e per rigenerarsi. Da allora sono passati circa 400 anni e la magia di quei posti è rimasta intatta: i soleggiati altipiani del Renon e del Salto, con San Genesio e Meltina, regalano da sempre vedute uniche sulle Dolomiti. Poi c’è l’incontaminata Val Sarentino, un idillio di pascoli verdissimi e case con balconi fioriti. E ancora il Parco Naturale del Monte Corno, paesaggio di montagna punteggiato di masi caratteristici.

Oggi arrivarci è molto più semplice – una decina di minuti, grazie alla modernissima Funivia del Renon – ma il senso di pace e tranquillità è immutato. Per chi non vuole allontanarsi troppo dalla città di Bolzano, senza tuttavia rinunciare alla quiete montana, c’è anche la Funivia del Colle: costruita nel 1908, è stata la prima funivia al mondo per il trasporto delle persone. Oggi come un tempo, traghetta i passeggeri fino al polmone verde del capoluogo, quel Colle che domina Bolzano e che è ancora un’incantevole meta di vacanze.

Non appena si arriva nella zona intorno ai paesi di Aldino e Redagno, la città sembra invece lontanissima: qui candide chiesette si stagliano nel verde dei pascoli, vette dall’aria severa fanno da cornice a minuscoli borghi, manciate di case punteggiano le pendici delle vallate. Da qui si può anche andare alla scoperta del maestoso Canyon del Bletterbach, Patrimonio Mondiale Naturale dell’UNESCO. Mentre basta spingersi poco più a sud per arrivare al Parco Naturale del Monte Corno, i cui lunghi sentieri sono molto amati dagli escursionisti: ai suoi piedi, spuntano i tranquilli paesini di Trodena e Anterivo.

Infine, a nord di Bolzano, si estende la Val Sarentino, destinazione ideale per vacanze fatte di passeggiate in boschi silenziosi, di itinerari alla scoperta delle tradizioni altoatesine e di un benessere ispirato ad antiche ricette della valle. Il pino mugo, ad esempio, è uno dei motivi che hanno reso famosa questa vallata: l’olio di pinus sarentensis è infatti dotato di numerose proprietà benefiche. Le sue qualità – stimolanti, antireumatiche e rigeneranti – sono ampiamente sfruttate nelle SPA della zona: è anche possibile visitare la distilleria di olio di pino mugo Eschgfeller, dove si applicano ancora i metodi di lavorazione tradizionale, ovvero raccolta a mano – da giugno a ottobre – e distillazione a vapore.

Fonte: http://www.bolzanodintorni.info/it/estate-in-montagna/?utm_source=corriere.it+viaggi&utm_medium=bacheca&utm_content=montagna&utm_campaign=it+2013

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog