Dusseldorf, la Parigi tedesca

  • oleg
  • Germania

Vivace, moderna e cosmopolita ma attenta alle tradizioni: ecco come trascorrere un weekend nella città con la migliore qualità della vita in Europa.

Flaminia Giurato ( Nexta)

http://www.lastampa.it/rf/image_lowres/Pub/p3/2013/04/25/Societa/Foto/NX-VGG-ART-344304-dusseldorf-343855.jpg
E’ la settima città della Germania per popolazione, capoluogo del Land Nord Reno Vestfalia. Moderna, cosmopolita e con uno sguardo attento al futuro, ma anche orgogliosa delle proprie tradizioni che non esita mai di celebrare: è Dusseldorf, conosciuta anche come la Piccola Parigi tedesca. La città è anche la sede della prestigiosa Accademia d’arte che, nel XIX secolo, fu uno dei centri maggiori del nascente romanticismo tedesco e diede vita alla cosiddetta Scuola di Pittura di Düsseldorf. Inoltre diede i natali a Heinrich Heine, il più importante poeta romantico tedesco.

Quale occasione è più gradita di un weekend di primavera per andare alla scoperta della città con  la migliore qualità della vita in Europa. Si tratti di uno short break o di una vacanza più lunga, Dusseldorf riesce sempre ad accontentare le esigenze di ogni singolo visitatore, che si vada in cerca di arte e cultura (basta una passeggiata al centro storico), che si abbia voglia di essere catapultati nella modernità, magari all’avveniristico quartiere MedienHafen, che si ami lo shopping più esclusivo dell’elegante Königsallee o semplicemente un po’ di sano relax tra parchi e giardini.

Non scordiamoci che durante il periodo delle fiere vengono ospitati alcuni dei più significativi eventi a livello mondiale, tra cui ProWein, la fiera sul mondo del vino, K-2007, la fiera della Medicina, l’Interpack, che si svolge ogni tre anni, è la più importante al mondo per l’industria dolciaria e Euroshop, fiera per il commercio al dettaglio, il design per negozi e per il marketing. Se il 20 aprile scorso è stata inaugurata la stagione primaverile con la Notte dei Musei con una maratona di cultura per tutta la notte, altri due appuntamenti da segnare sul calendario per maggio sono il Jazz Rally, il più importante festival Jazz di tutta la Germania in programma dal 17 al 19, dove trovano espressione giovani ed affermati talenti per un totale di 80 concerti distribuiti tra piazze, caffè, chiede, banche e bistrò.

E il 25 maggio, quando con la Giornata del Giappone Dusseldorf accoglie la comunità giapponese più numerosa d’Europa, portando tutto del Sol Levante sul Reno con eventi, stand, assaggi di sushi, sashimi e tempura, spazi dedicata alla cultura manga e spettacolari fuochi d’artificio.Vale la pena approfittare degli eventi che animano ancora di più la già vivace città tedesca, alternando la visita dei luoghi da non perdere. Come l’Altstadt, la Città Vecchia, in un intreccio di stradine silenziose su cui si affacciano antichi palazzi. Qui si trovano la torre del castello, il vecchio Municipio e un numero impressionante di locali, birrerie, pub e ristoranti: è stato calcolato che in un chilometro quadrato si susseguono circa 260 esercizi. E’ un must, quindi, provare l’Altbier, la birra tradizionale di Düsseldorf, scura e ad alta fermentazione.

Altra attrazione cittadina per la sua architettura avveniristica è Medien Hafen, quella che un tempo era la zona commerciale ora è diventato un luogo non convenzionale, dove svettano gli edifici asimmetrici realizzati da Frank O. Gehry come torri pendenti, con muri inclinati e forme irregolari. Per visitare la città il Düsseldorf Marketing & Tourismus, l’ente di promozione turistica cittadino, propone Düsseldorf à la Card con vantaggiosi pacchetti di soggiorno. La proposta valida per tutto l’anno include una notte in hotel in camera doppia con prima colazione, Düsseldorf Welcome Card e kit informazioni sulla città con tariffe a partire da 49 euro a persona in camera doppia.
Fonte: www.lastampa.it
Informazioni
www.duesseldorf-tourismus.de
(Nexta)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog