Genova: Tuttantico e Libridine 2011. Fumetti, vinili, foto e manifesti

http://www.mentelocale.it/img_contenuti/collaboratori/grandi/orologiovintage_g.jpgIl vintage che si rinnova. Succede in Fiera a Genova, da sabato 29 ottobre a martedì primo novembre con la ventisettesima edizione di Tuttantico e la quarta di Libridine che, partendo dal nucleo storico costituito da pezzi d'antiquariato, brocantage, bijoux vintage, volumi rari e antichi, si ampliano ulteriormente dedicando nel weekend una parte espositiva alla cartofilia, ai fumetti (area di Libridine) e ai dischi (all'interno di Tuttantico): un vastissimo assortimento di album, vinili, cd, dvd e strisce nuove e di seconda mano, da scambiare e acquistare. Saranno oltre un centinaio gli espositori all'interno del Padiglione C della Fiera di Genova. Il tema dell'Unità d'Italia sarà al centro dell'attenzione con una selezione, curata dalla Libreria Evoluzione di Fernanda Vai, di manifesti e di articoli apparsi sui principali giornali italiani nel 1861 e in occasione dei principali anniversari e con la mostra inaugurata in occasione del Salone Nautico Internazionale Dalla spedizione dei Mille al Salone Nautico: 150 anni di imprese sul mare, che darà il benvenuto ai visitatori di Libridine e Tuttantico nel piazzale d'ingresso della Fiera. La mostra è un omaggio alla storia, al lavoro e alla creatività di chi ha osato sfidare il mare per dare nuove frontiere agli esseri umani attraverso l'ingegno, lo stile e la bellezza che costituiscono la vera eredità della civiltà mediterranea. I materiali sono stati reperiti dalla Fondazione Ansaldo, che possiede uno degli archivi fotografici e video più interessanti sulla storia industriale italiana, dall'Istituto Mazziniano - Museo del Risorgimento di Genova, dall'archivio Paolo Piccione, dall'archivio Onorio Marengo, dal Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti e da importanti cantieri nautici italiani. La mostra si sofferma sulla capacità tutta ligure di realizzare i grandi transatlantici, che se da un lato facevano nascere e alimentavano le crociere di lusso dall'altro costituivano l'unico mezzo di trasporto dei nostri emigranti verso le Americhe. Proprio su questo aspetto sarà focalizzata l'esposizione curata dalla libreria antiquaria Borgolungo di Zeffirino Zali con libri, manifesti e strutture di viaggio che racconteranno l'esodo della prima metà del ventesimo secolo verso l'Argentina e il sud America. In tema di navigazione, da non perdere i progetti navali di yacht, sommergibili e transatlantici appartenuti a una famiglia genovese di ingegneri navali per tre generazioni, compresi tra gli anni '30 e gli anni '70. Nel weekend, dedicato da sempre alla celebrazione di Ognissanti e dei defunti, Tuttantico & Libridine ospitano la mostra fotografica di Marco Maroccolo From Earth, from Heaven, che cattura la bellezza senza tempo delle statue del cimitero monumentale di Staglieno, uno dei più celebrati luoghi storici della città e fonte d'ispirazione artistica. Maroccolo, genovese, è un fotografo e appassionato tipografo e collezionista di libri antichi. Le sue immagini sono state pubblicate sulla prestigiosa rivista americana Lenswork. Volumi antichi, fuori catalogo, rarità e veri gioielli della letteratura saranno il cuore di Libridine, organizzata per la prima volta quest'anno dallo Studio Fulcro, storico organizzatore del Marc. Sarà possibile ammirare rarità come Il genio ligure risvegliato, volume scritto nel 1650 da G. B. Veneroso o Delle vite de' pittori, scultori ed architetti genovesi, opera in due volumi scritta a quattro mani da Ratti e Soprani, datata 1768, esposti da Bardini Libri. Una bella collezione sempre di libri genovesi sarà esposta dalla Libreria Evoluzione, con testi risalenti al periodo a cavallo tra ‘600 e ‘800. La Libreria Antiquaria Ceotto esporrà invece tre prime edizioni davvero particolari: L'esplorazione dello Webi Shebeli (1932) con dedica autografa di Luigi Amedeo di Savoia Duca degli Abruzzi, Guida per escursioni nell'Appennino Ligure e nelle sue adiacenze (1892) di Giovanni delle Piane e Storia della spedizione scientifica italiana nel Himalaia, Caracorum e Turchestan Cinese (1930) scritto da Filippo de Filippi e contenente una lettera di ringraziamento all'autore, marchiata dal timbro regio. La Libreria Antichi Libri di Genova porterà in mostra un raro Casaregis del 1719 Discursus legales de commercio, opera in tre volumi dedicata alle questioni marittime mentre Antiqui Libris di Ovada presenterà una bella edizione della Storia naturale di Plinio e un'edizione italiana del 1800, completa di tavole a colori, della Storia naturale a cura del conte Georges-Louis Leclerc, conte di Buffon. Durante il fine settimana nella sezione fumetti di Tuttantico saranno disponibili titoli da collezione e fuori catalogo delle principali case editrici italiane e straniere, da Bonelli a Marvel. Da segnalare il volumetto numero uno della serie Flash Gordon disegnata da Alex Raymond, uscito nelle edicole nel 1957 ed esposto dal collezionista francese Jean Marchandieu, le cui strabilianti avventure hanno affascinato generazioni di ragazzi. All'interno di Libridine, inoltre, si potrà ammirare un'eccezionale selezione di articoli dedicati alla cartofilia (carte e cartoline antiche) e alla filatelia. Tuttantico accoglierà i visitatori con una vasta e selezionata scelta di pezzi per intenditori e tante interessanti curiosità del passato: mobili e arredi da interno e da giardino, dipinti, stampe, tappeti, vetri, argenti, lampade, biancheria, bijoux americani, porcellane, orologi, specchi e oggetti da collezione. Da non perdere, la borsa per l'acqua calda esposta da Il Tarlo: usata dai ricchi mercanti dell'Ottocento, è costruita interamente in rame e costituisce un'autentica rarità. Tra le chicche discografiche, in esposizione nel weekend nella seconda Mostra del disco curata da Record Runners, protagonista indiscusso sarà il rock progressivo italiano. Nato nei favolosi anni Settanta - come fenomeno di emulazione del brit rock di gruppi popolarissimi come Genesis, Pink Floyd e Gentle Giant - e rapidamente diventato un fenomeno di costume, che ha dato vita a band regionali storiche, i cui dischi sono oggi ricercatissimi: tra i pezzi esposti ci saranno dischi dei New Trolls, PFM, Banco del Mutuo Soccorso e Blocco Mentale. Non mancheranno poi le rarità internazionali, come i vinili della Vertigo Records - che ha annoverato nei suoi ranghi artisti della scena rock/metal del calibro dei Dire Straits, Black Sabbath, Nirvana, Metallica e Tears For Fears - e della Deram Records, che ha prodotto i dischi di Cat Stevens e accompagnato l'esordio di David Bowie. Record Runners metterà inoltre a disposizione il suo spazio per gli artisti della EObooking, giovane agenzia di concerti e management, che suoneranno nelle giornate di sabato e domenica: da Sasha Torrisi (già voce dei Timoria) a The Traveller, dai Nomorespeech a Dax & Gli Ultrasuoni. Grandi novità di quest'anno saranno i corsi dedicati ai visitatori. L'Istituto Nazionale Superiore per il Restauro del Mobile offrirà gratuitamente la prima lezione, con sede in Fiera, del Corso di Restauro del Mobile - Premesse di Pulitura: nei giorni di domenica 30, lunedì 31 ottobre e martedì 1° novembre, i docenti qualificati della scuola insegneranno l'uso di solventi, patine e tecniche di pulitura. Le lezioni sono aperte fino a esaurimento posti (massimo 36 persone) e vedranno i partecipanti suddivisi in tre classi da dodici allievi, che seguiranno un preciso programma in ognuno dei giorni indicati: dalle ore 11.00 alle 13.00 teoria e dalle 14.00 alle 16.00 pratica. Non mancheranno i corsi di shabby chic, organizzati da Sarah Tognetti. Lo stile shabby è una forma di interior design in cui i complementi d'arredo sono sia scelti per la loro antichità, che dipinti, forgiati e decorati per dar loro un'allure vintage. L'Istituto per il restauro del Mobile sarà anche promotore, sabato 29 ottobre, della conferenza L'Arte del Restauro del Mobile Antico, in cui si illustreranno le fasi, i materiali, gli attrezzi e la deontologia annessa alla conservazione dei pezzi d'antiquariato e si disquisirà delle prospettive di lavoro future degli artigiani formati dalla scuola stessa. Inoltre, 28 allievi della scuola saranno presenti in Fiera per mostrare ai visitatori le diverse arti annesse all'universo del restauro; una parte di loro darà dimostrazioni di restauro del mobile e del legno, ricreando l'iter di un intervento di ripristino, dalla pulitura alla reintegrazione, fino alla lucidatura finale. Un secondo gruppo si occuperà di mostrare il restauro delle opere dorate, come cornici e candelabri, mettendo in pratica l'intonacatura, la bolatura e la posa della foglia d'oro. Altri ancora dello staff si dedicheranno singolarmente a specifiche tipologie di restauro, come il rifacimento di imbottiture e tappezzerie antiche, la ricostruzione di intarsi e mosaici in legno, il restauro delle ceramiche antiche, il ripristino e la creazione del trompe l'oil, il découpage, la ricostruzione dei sedili impagliati, la pittura classica, la ritrattistica e il disegno, la scultura tuttotondo e bassorilievo, il restauro del vetro e delle vetrate, il restauro dei tappeti e tessuti antichi e la decorazione d'interni a sfondo scenografico. I visitatori potranno interagire con gli allievi, proprio come avviene all'interno di laboratori, atelier e accademie, il tutto svolto all'interno dello stand dell'Istituto Nazionale Superiore per il Restauro del Mobile. ( Fonte: www.mentelocale.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog