" Heidelberg: il fascino della Germania barocca" di Mauro Anelli

  • oleg
  • Germania

http://www.burgenstrasse.de/upmedia/Heidelberg_Alte_Bruecke_800.jpgColta e vivace come lo può essere una città universitaria, piacevole e fascinosa grazie alle architetture gotiche e barocche e alla zona pedonale storica tra le più estese d'Europa.
Si parla di Heidelberg, grande borgo del Baden Wüttemberg, facilmente raggiungibile da Francoforte e dall'Italia grazie ai voli Ryanair, che offrono tariffe davvero low. A luglio si può prenotare un andata e ritorno da 40 da Roma, mentre da Milano si va con soli 26 . Se vi trattenete qualche giorno, vale la pena affittare un'auto per visitare i dintorni, approfittando delle magnifiche (e gratuite) autostrade tedesche. Tornando alla città, se Goethe e Twain ne furono rapiti e il pittore inglese Turner la immortalò nelle sue tele, è probabile che meriti una visita. Tra le sue bellezze, un castello fiabesco di pietra arenaria rossa che si erge sulla collina dominando la valle tagliata dal fiume Neckar. Il maniero un po’ diroccato è raggiungibile con una moderna funivia, ma si può andare ancora più in alto fino alla torre della televisione salendo a bordo dell’antica funicolare del 1904 per un emozionante viaggio nella tecnologia d’inizio secolo. La città vecchia è piena di pub, locali e negozietti, movimentata fino a notte grazie alla presenza degli studenti cosmopoliti, oltre trentamila, ospiti della più antica università di Germania. Tra gli indirizzi utili per dormire, villa Marstall, hotel 3 stelle che occupa una casa del XIX secolo affacciata sul fiume Neckar. Bello, con le sue stanze tematiche e il buon ristorante, anche l'Hip hotel. I prezzi vanno dai 90 ai 120 euro la doppia ed è bene prenotare in anticipo perché spesso sono la città è sold out.
Fonte: www.leggo.it

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog