I litorali più belli e accessibili

http://img1.iol.it/c/imgv/hp/viagginotizie/12/191/50641362_468_1.jpgDalla Sardegna alla Liguria, dalla Puglia alla Toscana: ecco alcuni dei posti di mare più incantevoli del Belpaese. E l'accesso è libero...

Autentici angoli di paradiso, tra bianche sabbie ed acque cristalline, per una vacanza al mare all'insegna della bellezza, della natura e dell'economia. Ecco alcune delle spiagge libere più belle d'Italia: piccoli eden pubblici neanche troppo affollati.

Si inizia con la Sicilia e la sua Riserva Naturale dello Zingaro, poco dalla spiaggia di San Vito lo Capo, a strapiombo sul mare e affacciata sul Golfo di Castellammare. Tra le spiagge a cui si accede, quella di Cala Mosche è la migliore, insignita del titolo di “spiaggia più bella d’Italia” dalla Guida Blu di Legambiente.

Cala Sisine è, invece, una piccola del golfo di Orosei, nella regione dell’Ogliastra, in Sardegna. Usata in età romana come porto, è nota a tutti come uno dei più autentici angoli selvaggi della regione. Qui passa anche il Trekking del Selvaggio Blu, tra i sentieri naturali più belli al mondo.

Le famose Cinque Terre sono considerate tra i luoghi più belli della Liguria. E di tutta l'Italia. La spiaggia di Monterosso al Mare è una striscia di terra ciottolosa, come anche quelle di Corniglia e Riomaggiore. A Vernazza, invece, sono soprattutto gli scogli a rendere il posto ambito e ricercato dagli autoctoni.

Nella provincia di Ancona, nel paesino medioevale di Sirolo, piccola perla dell'Adriatico, è la spiaggia delle Due Sorelle a farla da padrona. Questa è considerata tra le più belle delle Marche e della Riviera del Conero. I suoi faraglioni, visti da una certa angolazione, sembrano due suore dedite alla preghiera, rivolte verso la montagna del Conero. La spiaggia è raggiungibile solo via mare nonostante la presenza di un sentiero che si percorre in almeno due ore di camminata.

In Puglia le spiagge libere del Salento sono sempre più ricercate e apprezzate, ma ce ne sono alcune che sono davvero poco conosciute. Quella delle Dune di Campomarino di Maruggio, in provincia di Taranto, e quella di Porto Selvaggio, a 1 km da Santa Caterina, in provincia di Lecce, sono davvero imperdibili.

In Campania la piccola lingua di sabbia del Buon Dormire è la più famosa e frequentata località balneare del Cilento: qui l'acqua delle grotte marine cambia sempre colore. Si trova di fronte all'isolotto del Coniglio e la si raggiunge via mare, a bordo di piccole imbarcazioni ad uso turistico.

Terminiamo con la spiaggia di Cala Jannita, in Basilicata, da  tutti conosciuta come la spiaggia Nera: sabbia scura, acqua turchese, scogliera ricoperta di verde, a nord dal Parco Naturale d’Illicini e a sud della celebre Grotta della Sciabella.
Fonte: www.libero.it

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog