Inventato a Novosibirsk l’elisir della giovinezza

http://ts2.mm.bing.net/th?id=H.4968406159394157&pid=15.1Un vero elisir della giovinezza è stato studiato da ricercatori di Novosibirsk. Hanno creato un preparato unico che fa sì che il cervello umano produca cellule staminali le quali, a loro volta, sono capaci di rigenerare gli organi malati. Questo mezzo miracoloso consente di rimanere giovane e sano a qualsiasi età.

La cura con l’aiuto delle cellule staminali è un trend di moda. Queste cellule sono efficaci nella lotta contro gli infarti, emorragie cerebrali e diversi traumi. I cosmetologi promettono di eliminare con l’impiego delle stesse gli inestetismi cutanei legati all’età, di restituire al viso la freschezza giovanile. Il problema è però che l’attuale metodica di impiego delle cellule staminali non è affatto sicura, ha spiegato a “La Voce della Russia” Andrej Artamonov, direttore generale della compagnia che ha creato il nuovo preparato:

Come si fa adesso? Dal midollo vengono prelevate cellule staminali che vengono poi riprodotte e reintrodotte nel flusso sanguigno. Sono già cellule riprodotte fuori dell’organismo. Non è noto dove avverrà la loro differenziazione, visto che possono arrivare sia nell’organo danneggiato che in quello assolutamente sano. Di conseguenza, nel cuore, ad esempio, può crescere una costola. Si tratta già, in sostanza, di cellule estranee all’organismo”.

A Novosibirsk questo problema è stato risolto. Ricercatori hanno studiato il preparato denominato G5 che costringe il midollo umano a produrre nuove cellule staminali le quali poi trovano da sole l’organo malato e lo rigenerano. Secondo Andrej Artamonov, il preparato G5 provvede al homing delle cellule riparatrici che non abbandano il proprio organismo. Questo preparato appartiene ad una nuova classe di farmaci della medicina rigenerativa che non hanno analoghi nel mondo, afferma Artamonov:

Tali preparati oggi non esistono. G5 fa sì che il modollo produca proprie cellule staminali che non lasciano l’organismo. Con gli anni le cellule staminali diventano sempre meno numerose nell’organismo. Di conseguenza, gli organi non si rigenerano e cominciamo ad invecchiare. Il nuovo approccio medico consiste nel fatto che si cerca di costringere l’organismo a rigenerare se stesso.

I metodi esistenti sono volti a curare i sintomi. Se nasce un dolore, viene somministrato un analgesico. Molto più difficile ma più corretto è, invece, rivolgersi alle riserve dell’organismo umano. Solo questo “può renderci tutti giovani e felici, può farci ricordare come eravano in infanzia”.

Il preparato studiato a Novosibirsk ha passato con successo i test preclinici. Tra poco inizieranno i test clinici. E fra un anno e mezzo il preparato G5 può apparire sul mercato.
Autore: Elena Kovačič
Fonte: http://italian.ruvr.ru/2013_02_06/Inventato-a-Novosibirsk-l-elisir-della-giovinezza/
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog