Kufstein, la città fortificata

  • oleg
  • Austria

http://www.festung.kufstein.at/festungsarena/image/festung_rot.jpgCircondato da prati, boschi e laghi, ai piedi dell’imponente e rinomato massiccio del Kaisergebirge, si trova Kufstein. Il fascino e l’incanto di questa città emergono dai numerosi

stimolanti contrasti. La cultura plurisecolare compete con la natura lussureggiante. Fulcro e simbolo della città è la fortezza di Kufstein.

 

Edifici e monumenti storici:

- L’edificio della cassa di risparmio nella piazza della città (Oberen Stadtplatz) ricorda la torre di guardia del XIX secolo.

- Di fronte si trova l’edificio Egger in stile liberty con la su famosa sala con gli specchi.

- Presso il monumento Madersperger nella Kienbergstraße si incontra la storia contemporanea raccontata in forma di pietra.

- Il monumento Spindler ricorda agli abitanti di Kufstein, colui che conquistò l’ultima vittoria contro i Turchi a Kalafat.

- Sulla Collina degli Eroi svetta l’enorme statua in bronzo di Andreas Hofer, ribelle ed eroe in lotta per la libertà.

- All’economista tedesco Friedrich List è stata dedicata una statua in prezioso marmo.

- I resti del castello Thierberg raccontano un trascorso bellico. Nel 1285 fu nominato castello dei salvatori dell’amicizia. Nel 1580 la cappella del castello divenne luogo di pellegrinaggio.

- Nella parte bassa della città (Unteren Stadtplatz) si trova il municipio con il suo frontone a gradinata, atipico nell’architettura tirolese; degna di nota anche la facciata con i personaggi e tutta la rappresentazione degli stemmi.

- La chiesa parrocchiale della città S. Vito (1400) è una chiesa con navate tardo gotiche. Nel XVII secolo fu barocchizzata e nel 1840 rifatta in stile tardo neoclassico.

- Il pozzo di Maria del 1863 cattura l’attenzione nella parte bassa della piazza della città (Unteren Stadtplatz).

- Presso il santuario di Maria Kleinholz era stata eretta una cappella già nel 1670, ma questa fu distrutta dall’incendio del 1703 che rase al suolo la città. La ricostruzione durò per secoli. A cavallo dei due secoli furono realizzate delle modifiche strutturali. Oggi la chiesa ha la struttura centrale in stile barocco. ( Fonte: http://www.kufstein.com)

 

Per saperne di più:

Kufstein fu menzionata per la prima volta nel 1205 come campo militare romano. La ferrovia panoramica Kaiser Maximilian conduce direttamente dal centro della città alla fortezza. Realizzato di recente, il museo di storia e cultura locale offre uno sguardo nella storia di Kufstein e dei dintorni tramite installazioni interattive. La “Tanzkunst“ in bronzo della famosa scultrice Meta Metting von Ellenberger è in esposizione permanente. L’Heldenorgel, il famoso Organo degli Eroi, è l’organo reale più grande del mondo con 4.307 canne e 46 registri. Dal 1931 l’organo è stato collocato nella torre della fortezza, mentre la tastiera si trova circa 80 m sotto il cortile della fortezza. Quotidianamente a mezzogiorno i brani dell’Organo degli Eroi risuonano in tutta la città. Tra le altre attrazioni si ricordano il vecchio sentiero roccioso, il pozzo profondo, il giardino di erbe aromatiche, la mostra archeologica ecc. La nuova copertura della imponente arena della fortezza permette di assaporare serenamente gli eventi culturali in qualsiasi condizione meteorologica.

Anche la parte vecchia della città di Kufstein riflette l’affascinante storia della città-fortezza. Un particolare molto interessante è rappresentato dalla Römerhofgasse, il vicolo romano con le sue case tradizionali. Lì si trova anche il monumento dedicato a Karl Ganzer, il compositore del famosissimo inno di Kufstein.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog