La strada tedesca delle case a graticcio (" Deutsche Fachwerkstraße")

  • oleg
  • Germania

http://www.viaggio-in-germania.de/einbeck.jpgLa "Deutsche Fachwerkstrasse", la Strada tedesca delle case a graticcio, attraversa per 2.800 km tutta la Germania, dal nord al sud, collegando quasi 100 città tedesche. Articolo di Andrea Modesti.
Nel 1990 l’interesse per la tutela e la valorizzazione di un retaggio artistico così ricco come quello delle case a graticcio portò alla creazione della Deutsche Fachwerkstrasse, la Strada tedesca delle case a graticcio. Il proposito era quello di offrire all’appassionato come al turista la possibilità di riscoprire e ripercorrere le tappe di questa tradizione storica nelle sue molteplici sfaccettature, garantendo al contempo servizi di qualità e attività culturali, luoghi di ristoro e proposte termali in contesti naturali attraenti, tra vallate e foreste verdeggianti.

Nata nel cuore profondo dell’Assia (tra Weserbergland e Vogelsberg), un vero Eldorado di villaggi a struttura Fachwerk intatta, miracolosamente sopravvissuti alle distruzioni della guerra e della modernità “cementificatrice”, la Strada si è ampliata in seguito fino a raggiungere i 2800 chilometri, legando le rive settentrionali del fiume Elba alle sponde assolate del Lago di Costanza, le brughiere del nord alle alture della Foresta Nera.

Oggi l’itinerario tematico attraversa ben sei Länder federali (Bassa Sassonia, Sassonia-Anhalt, Turingia, Assia, Baden-Württemberg, Baviera) e si divide in sette percorsi regionali, inanellando una dopo l’altra, come tante perle preziose, 100 cittadine belle come pagine di libri d’arte, fiere dei loro centri finalmente ripuliti dagli intonaci posticci grazie agli scrupolosi restauri dei decenni scorsi.

Dalle ottocento case a travatura di Celle all’incredibile patrimonio di Quedlinburg; dal fiabesco municipio di Einbeck, con i suoi tetti a “cappello di strega”, all’esemplare Altstadt di Alsfeld o a quella tardorinascimentale di Idstein, con i suoi edifici policromi e i frontoni ondulati. E poi ancora dall’incantevole Miltenberg, la “citta in legno” nella foresta dell’Odenwald, ai tesori danubiani di Blaubeuren, passando per le sublimi tarsie della Palmsches Haus di Mosbach; ci sono a nord delle Alpi così tanti paesi da visitare col naso all’insù! Vicoli in cui si susseguono case medievali dalle pendenze assurde e impossibili, scenari perfetti per storie di sortilegi e fate; quartieri rinascimentali con 'Fachwerkhäuser' che si accavallano a perdita d’occhio e sontuosi palazzi barocchi.

Scenografie sorprendenti, talvolta simili alle rarefatte astrazioni dei quadri di Mondrian (grazie all’effetto geometrico delle travi scure su fondo bianco), altre volte variopinte e vivaci come caroselli seicenteschi.

Non tutte le città a graticcio tedesche fanno parte della Fachwerkstrasse, naturalmente. Affidarsi all’itinerario è però un ottimo primo passo per lasciarsi condurre dove la suggestione fiabesca non è mai finzione o artificio da parco disneyano, ma sempre autentica e viva eredità storica attorno a noi.
Fonte: http://www.viaggio-in-germania.de/strada-case-graticcio.html

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog