" Las Terrenas, paradiso dominicano da scoprire" di Sandro Chiaramonti

http://viaggi.lastampa.it/fnts/viaggi-lastampa/immagini/resized/c/o/coson-beach-las-terrenas_173485_407x229.jpgE’ sempre più difficile (ancor più ai Caraibi) trovare angoli incantati del mondo che rispondano a due requisiti essenziali per un certo tipo di vacanza: essere belli e avere servizi, ma non fare ancora parte del circuito del turismo di massa, quello, per intenderci, del villaggio o dell’hotel tutto compreso, magari unito al viaggio low cost con possibili brutte sorprese. E invece esiste una località incantata che risponde a questi requisiti. Si chiama Las Terrenas e si trova nella Repubblica Dominicana, cioè a Santo Domingo per usare la denominazione turistica più utilizzata. Las Terrenas si affaccia sulla Costa Nord dell’isola, a qualche decina di chilometri da Samanà, località resa celebre dall’Isola dei famosi. Grazie alla nuova autostrada, dista solo un paio di ore di auto dalla capitale, ma con un percorso che consente già di apprezzare le caratteristiche della Repubblica Domincana: affrontatelo quindi non come un calvario ma come la prima opportunità di prendere contatto con la realtà locale. Le caratteristiche principali di Las Terrenas? Cominciamo dalle spiagge, ampie, incontaminate, con sabbia bianca che si protende sul fondo del mare basso e quindi ideale anche per i bambini, con pochissima gente ma con piccoli bar che offrono qualche servizio come sdraio e doccia, e dove si può mangiare e bere bene. Quindi, il massimo della natura senza rinunciare all’essenziale. Nella piccola cittadina è possibile unirsi alla gente del posto (con qualche necessaria precauzione, come l’informarsi sui prezzi) per vivere, mangiare, fare escursioni, soprattutto divertirsi. Tutti o quasi hanno il telefonino e conoscono alla perfezione le usanze europee. Molti, nonostante ci si trovi in un Paese non ricco come la Repubblica Dominicana, sbarcano il lunario ben vestiti e sempre perfettamente a punto. A Las Terrenas avrete modo di divertirvi. L’allegria è nell’aria, qui la gente si alza quando si sveglia, mangia quando ha fame e fa l’amore quando ha voglia, anche se il tessuto sociale ha una sua solidità con scuole, negozi, chiese. Ci sono molti italiani titolari di alberghi, ristorani, bar e locali, e quindi la vostra vacanza sarà facilitata. La birra preferita è la Presidente e il rum il Brugal, ma attenzione che sia quello della qualità migliore, Extra Viejo. Dovunque troverete punti Internet (anche in quasi tutti gli alberghi) per non scollegarvi dal mondo e dalla vostre abitudini. Alla sera si balla in ogni angolo, ma non perdetevi le discoteche Bomba (più «locale») e Gaia, su più piani, più turistica ma comunque da frequentare almeno una volta. Come fanno i residenti con qualche spicciolo in tasca, muovetevi con il motoconcho, taxi a due ruote economici e pratici che possono trasportare anche più di una persona. Ancora due nomi di esercizi gestiti da italiani e in cui vi troverete perfettamente a vostro agio. Il ristorante Coloniale (a pochi passi dalla caserma della polizia) e la spiaggia «Pelapa Beach», quasi di fronte a Punta Popi, autentico angolo di paradiso che divide due delle baie su cui si affaccia La Terrenas. Un luogo imperdibile. Il costo di una vacanza a Las Terrenas? Certamente più che nel solito villaggio, ma sempre a prezzi abbordabili. ( Fonte: www.lastampa.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog