Le città delle streghe

http://l.yimg.com/bt/api/res/1.2/LJYZUXwxrTKHXELSS3Q6YQ--/YXBwaWQ9eW5ld3M7cT04NTt3PTMwMA--/http://media.zenfs.com/it-IT/blogs/appunti-di-viaggio/Salem_AP.jpgCi sono città belle e brutte, grandi e piccole, misteriose o semplici. Ci sono città di tutti i tipi dove andare a curiosare. Ma se cercate le streghe l'elenco si accorcia. Ecco le cinque che abbiamo selezionato per voi, e perché. L'Italia è la nazione con il maggior numero di centri infestati, probabilmente per la particolare attenzione dedicata al fenomeno dalla religione cattolica.
La città delle streghe per eccellenza è senza ombra di dubbio Benevento. Forse tutto inizia con l'erezione da parte dell'imperatore romano Domiziano di un tempio dedicato a Iside, dea degli inferi. Nel periodo longobardo, inoltre, alle donne fu concessa la libertà, derivata da riti pagani, di celebrare festività che con l'avvento del cristianesimo vennero considerate maligne. Si arrivò così a dipingerle come donne che hanno fatto un patto col demonio, e come una sorta di opposto della Madonna, dedite ai riti orgiastici e portatrici di infertilità. Nel 1486 la pubblicazione del Malleus Maleficarum spiegava addirittura come riconoscere le streghe, processarle ed interrogarle tramite le più crudeli torture. In questo modo, tra il XV e il XVII secolo furono estorte numerose confessioni e, nella massima parte dei casi, chi confessava veniva punito con la morte.

Anche gli Stati Uniti hanno la loro capitale delle streghe. Si tratta di Salem, nel Massachusetts. La città è diventata famosa dopo i processi alle streghe. Nel 1691 si narra che alcune ragazze dichiararono d'essere state vittime d'un maleficio. E di poter 'prevedere' il loro futuro e altre stranezze. La caccia alle streghe scoppiò l'anno successivo quando venne istituito un vero e proprio tribunale. Vennero incarcerate e giustiziate 20 persone tra cui donne, uomini e bambini. L'isteria generale si concluse quando il governatore sciolse il tribunale creato per processare le streghe e istituì una Corte di giustizia che, dopo aver preso in esame 52 casi, assolse 49 detenuti e diminuì la pena di 3 condannati a morte.

Tornando in Italia, è il piccolo paese di Triora a ospitare il "Museo Etnografico e della Stregoneria". Ciò perché, in passato, la città è stata protagonista di numerose storie di streghe, di sabba, di maghi e di diavoli. Come spesso accade (e ciò vale per tutte le latitudini e longitudini) nei momenti di carestia o di epidemie, si è soliti cercare un "colpevole". A metà del Cinquecento Triora fu teatro di una gravissima crisi alimentare e si decise di risolverla con una belle caccia alle "streghe", uccise le quali si sperò che le cose migliorassero. Molti continuano a credere che il paese sia ancora popolato da alcuni loro discendenti.

La civilissima Germania non è immune da simili superstizioni e credenze malefiche. In particolare si ritenne nel XVII secolo, grazie all'operato dell'inquisitore Hilipp Adolf, vescovo di Ehremberg, che Wurzburg, ora nota più che altro per aver dato i natali a Dirk Novitzki, votato l'anno scorso il più forte giocatore di basket del mondo, fosse infestata dalle streghe. Per questo motivo e senza troppi pentimenti furono uccise donne e molte bambine.

L'ultima e più affascinante città stregata è Vilnius la capitale della Lituania. Grazie anche alle numerose offerte low cost, è diventata una delle mete predilette dei giovani viaggiatori. È l'unica città al mondo ad aver una statua di bronzo in memoria di Frank Zappa. Di recente è salita agli onori della cronaca per via delle sue streghe, in cui sono ancora molti a credere. Ad alcuni chilometri da Vilnius, infatti, nella penisola di Neringa, si trova il Bosco delle Streghe, un luogo a cui sono legate storie e leggende di streghe, gnomi e fate. Che se ne parli ora è curioso, ma che vi sia un legame tra ciò e l'industria del turismo non è improbabile.

Autore: Stefano D'Andrea

( Fonte: http://it.lifestyle.yahoo.com/blog/appunti-di-viaggio/le-citt%C3%A0-delle-streghe-120417766.html?nc)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog