Le isole maltesi: soggiorno a Comino

http://www.visitmalta.com/file.aspx?f=850Situata tra Malta e Gozo, Comino è un paradiso per gli amanti dello snorkel, del windsurf, delle immersioni e delle escursioni a piedi. A Comino non circolano automobili e, ad eccezione di un hotel, è interamente disabitata.

La principale attrazione dell’isola è la Laguna Blu, una baia protetta dove l’acqua del mare ha una tinta azzurro chiaro e rivela in trasparenza il candore della sabbia bianca. Si tratta di una gita che è possibile fare in battello o in barca a vela.

Comino merita una visita tutti i giorni dell’anno ed è ideale per escursionisti e fotografi in inverno.

Senza aree urbane o automobili, qui è possibile assaporare appieno il sapore del timo selvaggio e delle altre erbe selvatiche.

Comino era disabitata durante il periodo romano, ma non ebbe molta importanza fino all’arrivo dei Cavalieri. Ebbe sempre un doppio ruolo: terreno di caccia e avamposto di difesa dell’isola contro i Turchi ottomani.

L’isola fu sempre considerata come una base funzionale per i pirati che operavano nel Mediterraneo e benché oggi sia spoglia e improduttiva, era il luogo ideale per il cinghiale selvaggio e le lepri quando arrivarono i Cavalieri nel 1530. Il Grande Maestro adottò dure misure per assicurare che i loro giochi su comino fossero protetti: chiunque fosse trovato a cacciare sull’isola poteva essere punito con tre anni su una galera per schiavi.

Dopo il secondo conflitto mondiale, Comino rimase un luogo isolato fino a quando il turismo lo scoprì nella metà degli anni sessanta.

Dove stare

Comino ha solo un hotel per le persone che intendono soffermarsi sull’isola.

( Fonte: www.visitmalta.com)

Editing: Angelo Marcotti

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog