Le ville venete e i migliori itinerari

  • oleg
  • Veneto

http://img.plug.it/sg/viaggi2008/upload/vil/0001/villa_ombardi.jpgIl paesaggio culturale è divenuto sempre più un elemento di richiamo turistico e le numerose ville palladiane presenti nel Veneto ben rappresentano questa nuova frontiera economica.

Nelle campagne della regione, tra Padova, Vicenza, Treviso e Rovigo, si trovano numerosi edifici antichi, quasi tutti aperti ai visitatori curiosi. Ci si può muovere seguendo un itinerario in cui arte, cultura e natura la fanno da padrona.
Molte di queste ville sono aperte al pubblico solo d'estate, altre sono accessibili solo tramite prenotazione o con visite guidate, ma la maggior parte delle ville venete sono aperte a tutti specialmente durante i weekend.

Ecco le ville palladiane più belle.

Villa Cordellina Lombardi - Montecchio Maggiore (VI)
L'intero complesso è stato ultimato nel 1760, quando divenne un vero e proprio punto d'incontro per personaggi illustri. Il punto forte sono gli affreschi del salone.
Periodo di apertura: dall'1 aprile al 31 ottobre

Villa Pisani Bolognesi Scalabrin - Vescovana (PD)
La villa sorge sui resti di un'antica torre medievale e fu fatta edificare dal cardinale Francesco Pisani. Gli interni sono totalmente affrescati, molto bello anche il giardino.

Periodo di apertura: visite guidate solo su richiesta e per gruppi di almeno 15 persone.

Villa Tiepolo Passi - Carbonera (TV)
Costruita in stile veneziano-barocco, la Villa di Carbonera venne, nei secoli, accresciuta e impreziosita. La villa è abitata dalla famiglia Passi ed è sede di un'azienda agricola con prodotti biologici.

Periodo di apertura: tutto l'anno visite guidate su prenotazione.

Villa Valmarana ai Nani - Vicenza
I locali della villa sono stati decorati da Giambattista Tiepolo e dal figlio Giandomenico. Nella palazzina Giambattista dipinse temi tratti da letture care al committente: Iliade, Eneide, Gerusalemme Liberata, Orlando Furioso.

Periodo di apertura: da metà marzo alla prima settimana di novembre.

Castello di Roncade - Roncade (TV)
Questo castello è stato abbandonato per molti anni, solo nel 1930 il Barone Tito Ciani Bassetti iniziò il restauro della struttura che permise di ritrovarne l'originaria bellezza e avviarvi un'attività vitivinicola.
Periodo di apertura: in estate tutti i giorni, in inverno su prenotazione.

Villa Badoer - Fratta Polesine (RO)
L'edificio sorge sul sito di un castello medievale e risulta sopraelevato. L'effetto scenografico è sottolineato dalle acque del canale che circondano la villa.

Periodo di apertura: giovedì, sabato, domenica e festivi.

Castello del Catajo - Battaglia Terme (RO)
Costruito in soli tre anni, fra il 1570 e il 1573, il castello è circondato da un vastissimo parco e dal giardino delle delizie, con una grande peschiera e numerose piante esotiche.
Periodo di apertura: marzo, settembre, ottobre, novembre dalla domenica al martedì.

Giardini di Villa Emo - Rivella (PD)
Il giardino circonda la villa e sorge ai piedi dei colli Euganei. Fino agli Anni '70 intorno a essa si estendevano frutteti e campi coltivati, solo nel 1966 sono iniziati i lavori di risistemazione.
Periodo di apertura: solo il parco nei mesi di aprile, maggio, giugno, settembre, ottobre. Sabato, domenica e festivi.
Fonte: http://viaggi.virgilio.it/reportage/europa/italia/ville-veneto-cultura.html

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog