Monte Argentario: qui dimoravano gli Dei

http://www.offerte-online.net/uploads/offerte-online.net/cat/argentario.pngLo splendido promontorio in provincia di Grosseto che si protende nel Mar Tirreno di fronte all'Isola del Giglio e all'Isola di Giannutri è il Monte Argentario. Originariamente era un'isola, ma le correnti marine e l'azione del fiume Albegna hanno portato alla formazione di due tomboli che lo uniscono alla terraferma e alla laguna di Orbetello nel mezzo. Porto Santo Stefano dove vi è una splendida Fortezza spagnola e Porto Ercole con le sue mura e la sua Rocca sono le principali mete turistiche nonchè i maggiori centri abitati della penisola, ma il Monte Argentario conta altre piccole località come Cala Moresca, Cala Piccola, Cannatelli, Convento Noviziato, Convento Padri Passionisti, Carrubo, Forte Filippo, Il Mascherino, La Rocca, Le Miniere, Poggio Pertuso, Santa Liberata, Sbarcatello, Terrarossa, Torre Cala Grande e Torre dell'Acqua che offrono al turista meravigliose calette nella costa frastagliata.

Imperdibile è la strada panoramica che collega Porto S. Stefano a Porto Ercole costeggiando il promontorio con scenari mozzafiato sul mare e sulle varie isolette che la circondano (l'Isolotto, l'Isola Rossa, l'Isola Argentarola....) e si possono ammirare le numerose torri di avvistamento costiere come la Torre di Capo d'Omo. Sul Monte Argentario vi è una Riserva Naturale caratterizzata dalla vegetazione mediterranea e popolata da numerosi daini. Questo luogo è passato alla storia perchè nel 1609 vi è stato ritrovato il corpo del Caravaggio poco prima che morisse.

Oltre alla bellezza del luogo è la subacquea ad attirare molti turisti grazie alla varietà dei punti d'immersione, alle curiosità naturali o artificiali da vedere e alle profondità da raggiungere.

( Fonte: http://www.offerte-online.net)


Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog