" New York veste di festa" di Livia Fabietti

http://viaggi.lastampa.it/fnts/viaggi-lastampa/immagini/resized/n/e/new-york-inverno_304238_407x229.jpgDopo essere stata messa in ginocchio dall’uragano Sandy, la Grande Mela, nonostante fatichi a riprendersi a seguito della distruzione che l’ha resa protagonista nel mese di ottobre, cerca di tornare a vivere la normalità lasciandosi trasportare dall’euforia delle festività in arrivo. Il Natale è un momento molto sentito e passarlo a New York ha un sapore speciale, coinvolge in quelle atmosfere suggestive che invitano a vivere la magia di questa città che, di dormire, sembra proprio non volerne sapere.

Una visita tra le sue attrazioni principali e d'obbligo e, dopo aver sfiorato il cielo con un dito tra i suoi innumerevoli grattacieli, è l’ora di concedersi ad una delle attività che richiama l'attenzioni di milioni e milioni di turisti, lo shopping. Oltre alla celebre 5th Avenue,  non sono solo i grandi marchi a fornire interessanti spunti per regali, vale la pena lasciarsi incuriosire dai tipici mercatini natalizi come il Columbus Circle Holiday Market dove, passeggiando tra i suoi stand, si può acquistare di tutto,  dall’abbigliamento agli accessori per la casa, dai giocattoli di legno fatti a mano e molto etc. e, per trovare un pochino di calore nelle gelide giornate di inverno, sorseggiare una tazza di sidro o una cioccolata calda è un must.

Anche in uno dei polmoni verdi della città, il Bryant Park, in quel di Manhattan, lo shopping è un’istituzione: qui 
oltre 120 negozi hanno aperto la loro bancarella vendendo prodotti ecosostenibili, oggetti di artigianato e accessori per arredare la casa, oltre a numerose bancarelle dove deliziarsi con golosità come churros, macarones, cookies e donut. Se il freddo è un nemico invadente basta cambiare scenografia, abbandonando i mercatini all’aperto per fare rotta presso la Grand Central Terminal Holiday Fair, nell’elegante Vanderbilt Hall, sita nella prestigiosa stazione centrale di Manhattan.

Come si suole dire, chi ha fatto 30 può fare 31, giornata davvero memorabile per chi si accinge a trascorrerla a New York dove il Capodanno è un signore Capodanno per chi lo passa in piazza, ovviamente a Times Square, dove oltre 1 milione di persone si riuniscono per il New Year’s Eve Ball Drop, una tradizione che si ripete da 105 anni e vede protagonista una sfavillante palla pronta a scende dall'alto per conquistare il palco, segnando l’inizio del nuovo anno con una vera e propria esplosione di luce grazie ai suoi 2.688 cristalli liquidi e alimentata da 32,256 luci LED Philips Luxeon che creano una palette di oltre 16 milioni di colori luccicanti.

A seguire concerti, performance dal vivo e grandiosi spettacoli pirotecnici. Chi ha la musica nel sangue può pensare di prendere parte alla serata all’Avery Fish Hall alla New York Philharmonic dedicata al del celebre compositore Marvin Hamlisch dove lasciarsi trasportare dalle note di musicisti del calibro del violinista Joshua Bell e i vocalist Josh Groban, Megan Hilty e Audra McDonald.
Informazioni utili:
www.nycgo.com 
Nexta
Fonte: www.lastampa.it

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog