Olanda, la pista ciclabile di Van Gogh

http://www.stile.it/typo3temp/pics/f12744fa37.jpgIcona ecologica per eccellenza, simbolo del rispetto per l’ambiente e dell’eco-sostenibilità, la bicicletta è una delle grandi rivelazioni della moderna mobilità urbana. Mentre in Italia è in atto una rivoluzione silenziosa sulle due ruote che si sta diffondendo rapidamente in tutto lo Stivale, in Olanda, la bici costituisce da sempre un veicolo privilegiato per gli spostamenti quotidiani.

Ecco perché proprio nella città olandese di Eindhoven è stata presentata la prima pista ciclabile interattiva, un mix di tecnologia e sostenibilità al servizio dei ciclisti. Dopo la pista ciclabile realizzate con asfalto riciclato e quella riscaldata per evitare che si ghiacci durante i mesi freddi, l’Olanda punta su un percorso dotato delle tecnologie più sofisticate degli ultimi anni. Nata dalla collaborazione del comune di Eindhoven con lo studio di architettura Roosengaard, il progetto presenta 600 metri di pista in cui sarà ripercorsa la storia e i luoghi che hanno ispirato il pittore Vincent Van Gogh tra il 1883 e il 1885.

Il percorso sarà impreziosito da un design unico che comprende migliaia di pietre luminose disegnate dall'artista Daan Roosegaarde: i piccoli sassi si ricaricheranno di giorno con il sole ed emetteranno luce di notte, creando un gioco di colori e un effetto poetico che conferisce alla pista la giusta funzionalità mista ad un'eterea bellezza, degna di un quadro di Van Gogh.
Non solo, il tragitto ciclistico sarà dotato anche di una segnaletica luminosa orizzontale e fornirà informazioni utili sullo stato del manto stradale, la sua scivolosità e l’eventuale presenza di ghiaccio o neve. Un percorso che si trasformerà in un’esperienza multisensoriale di grande valore tecnologico e culturale.
Fonte: www.lastampa.it

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog