Passo della Presolana

  • oleg
  • Lombardia

Le Orobie bergamasche non terminano mai di regalare sorprese ai loro visitatori, che siano escursionisti, sciatori o semplici curiosi. Durante l'inverno, il Passo della Presolana (1609 m) e il Monte Pora (1879 m) formano un unico comprensorio sciistico, completamente rinnovato negli ultimi due anni.

Cantoniera è la località di riferimento per raggiungere le piste che, facili, si arrampicano sui pendii del Monte Scanapà (1609 m), all'ombra dell'imponente Pizzo della Presolana (2521 m).
Pendenze poco accentuate e ampi spazi rassicuranti, giustificano il motivo per cui questa località è considerata ottima palestra per i principianti, sempre molto numerosi. In località Donico sono posizionati alcuni impianti utilizzati soprattutto dalle scuole di sci; i tracciati più impegnativi sono un poco più su, a ridosso del Monte Scanapà da cui si dipartono 4 blu e 5 rosse, mai veramente complicate. In totale 2 seggiovie, 2 manovie e 3 skilift al servizio di 9 piste (circa 15 km). Discese divertenti e in piena sicurezza sono garantite anche agli snowborder, mentre ben tre piste sono riservate ai funamboli di bob e slittino.

A Presolana-Varena (1300 m). un anello di 6 km di media difficoltà costituisce l'offerta per gli amanti dello sci nordico, così come la traversata dalla Malga Cassinelli (1600 m) alla Grotta dei Pagani (2224 m) rappresenta un ottimo itinerario per gli sci alpinisti. Una comoda stradina abbandona Castione della Presolana e si dirige sinuosa verso il Colle di Varena (1350 m). punto di partenza degli impianti del Monte Para. Se il Passo della Presolana è considerato una palestra per gli sciatori alle prime armi, il carosello del Monte Para è più adatto a chi già possiede una certa sicurezza. Una nuova seggiovia quadriposto coperta in sostituzione della vecchia monoposto Malga Alta di Para-Pian del Termen e una nuova seggiovia monoposto in sostituzione dello skilift Valzelli rappresentano l'ultima fase di un rinnovamento degli impianti che è ormai giunto a quasi il 70% del totale. A impianti nuovi ed efficienti (ampliata l'area coperta da innevamento artificiale) si accostano piste lunghe e divertenti, con qualche tracciato impegnativo come la "nera" Varena, in picchiata dalla cima del Monte Para. Rifugi e numerosi punti di ristoro costellano le piste da cui si può costantemente godere di una fantastica vista sul Pizzo della Presolana, sempre innevato fino alle pendici. Un anello da 7,5 km in località Magnolini-Pian della Palù soddisfa i fondisti più esigenti mentre il Monte Alto (1723 m) regala itinerari di scialpinismo davvero unici e da non perdere.

Castione della Presolana è un piccolo borgo di media montagna capace di conservare opere artistiche di assoluto valore, come la parrocchiale e, in località Lantana, il cinquecentesco Santuario delle Grazie, sul cui portale dell'XI secolo è esposta un'apprezzabile scultura raffigurante S. Silvestro; sempre in paese merita una visita l'interessante Museo del Mulino.
Il pattinaggio si pratica su piste scoperte nelle località Passo della Presolana, Monte Para e Colle Varena, mentre l'arrampicata indoor è effettuabile presso la nuovissima palestra del Parco della Montagna a Bratto. Tra le piste del Monte Para, nei momenti di completo relax, si può decidere di chiudere gli occhi al sole dei solarium presenti in alcuni rifugi, dove sarà piacevole anche degustare i tipici piatti locali. ( Fonte: Regione Lombardia)

Editing: Angelo Marcotti

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog