Roma, a giugno aprirà l'acquario Sea Life

http://www.hotelfelice.com/upload/img4bc708c24e391.jpgA giugno aprirà sotto Sea Life, l'acquario di Roma. La struttura da 30 vasche potrà ospitare ogni anno 1 milione di visitatori. Il costo dell'opera è di 15 milioni di euro ai quali si aggiungono altri 65 milioni con i quali verranno realizzati anche aree congressuali, un'area museale, servizi commerciali e di ristorazione e un parcheggio multipiano interrato. Il progetto, facente parte del secondo polo turistico della Capitale, è stato presentato da Gianni Alemanno, sindaco di Roma; Luciano Ciocchetti, vicepresidente della Regione Lazio; Antonio Gazzellone, delegato capitolino al Turismo; Aldo Vigevani, ceo di Merlin Entertainment Group Italia; Domenico Ricciardi, ingegnere di Mare nostrum Romae. L'opera creerà oltre 200 nuovi posti di lavoro e un indotto economico da 78 euro di Pil attivati per ogni presenza in più nel Lazio.
“Roma nel 2011 ha superato tutti i record di arrivi e presenze turistiche e questo acquario, uno dei progetti del II polo turistico, deve far fare un salto di livello: il nostro obiettivo è quello di scavalcare Parigi e Londra per arrivi e presenze e progetti come questo sono fondamentali per ricordare che Roma non è solo il passato ma è anche proiettata per il futuro”, ha commentato Alemanno.
Per Ciocchetti “è un sogno che si realizza dopo oltre 10 anni. Un'ulteriore grande occasione per la città soprattutto in un momento di crisi per offrire opportunità di sviluppo economico e creare un nuovo turismo non solo culturale e archeologico ma che può orientarsi anche verso il divertimento”.
Soddisfatto anche Piero Gnudi, ministro Affari regionali, Turismo e Sport. “La realizzazione di una struttura come l'acquario ‘Sea Life’ e delle macroaree annesse è una notizia molto positiva per Roma. Conferma l'interesse degli operatori a continuare a scommettere sull'attività turistica della Capitale e a investire per restituire un impulso innovativo alla sua economia, creando opportunità di lavoro e ricadute positive sull'indotto. Diversificare l'offerta puntando alla qualità – dice nel suo messaggio Gnudi - è un'esigenza del mercato turistico, sempre più esigente, ed è sicuramente la scelta strategica più opportuna anche per una città come Roma a cui l'unicità del patrimonio storico, artistico e culturale offre opportunità impareggiabili. Gli standard qualitativi e l'innovazione sono elementi imprescindibili per poter continuare a competere in un settore, quello turistico, che diventa sempre più sfidante e complesso. L'apertura di un acquario di simili dimensioni non può che ampliare ulteriormente l'offerta puntando in particolare al turismo familiare, ludico e didattico”.

( Fonte: www.travelnostop.com)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog