Tagliacozzo ( Abruzzo): sulle pendici dei Monti Simbruini

http://www.campingvelino.com/public/contenuti/images/269tagliacozzo.jpgLe prime notizie attendibili risalgono all’XI secolo. Il toponimo significa, secondo gli studiosi, “taglio nella roccia” - dal latino talus (taglio) e cotium (roccia) - ad indicare la fenditura che divide il monte, in cui si è sviluppato l’insediamento urbano. Tagliacozzo sorge sulle pendici settentrionali dei monti Simbruini, non lontano dal confine con il Lazio. Un centro storico la cui cinta muraria del 1410 contava cinque porte e la cui difesa era affidata ad un castello oggi in rovina. Qui Corradino di Svezia fu sconfitto da Carlo D’Angiò e il fatto è ricordato anche da Dante nel XXVIII canto dell’Inferno. La parte più interessante della struttura urbanistica del paese è quella che s’incontra oltre l’arco romano, verso l’interno. Piazza Obelisco, una delle piazze più armoniche d’Abruzzo, è il cuore del borgo sin da quando si chiamava Piazza da’ Piedi. Si notano graziose bifore, un loggiato con archi a tutto sesto e finestre rinascimentali. Nel passato era circondata da portici, e al centro recava il “pilozzo”, una gogna per debitori insolventi, sostituito intorno al 1825 dalla fontana con obelisco. E’ contornata di eleganti palazzi (sec.XVI – XIX). Un edificio di notevole interesse è il "Palazzo Ducale" (seconda metà del XIV secolo), senz'altro la perla del patrimonio storico-artistico di Tagliacozzo: all'interno, ambienti vari e ricchi, affreschi nella cappella e nel loggiato. Tra gli altri monumenti il teatro Talia che risale alla fine del Seicento. Numerose le chiese: S. Maria del Soccorso (già S. Maria in Forca); S. Francesco (con le spoglie di Fra Tommaso da Celano); SS. Cosma e Damiano (con il cinquecentesco portale dell'atrio e annesso convento); l'Annunziata (il convento contiguo è sede del Municipio). Nelle vicinanze di Tagliacozzo, il santuario di Maria SS.ma dell'Oriente (con antica Immagine della Vergine), con annesso anche l’interessante Museo Orientale con la collezione di antichità egiziane, orientali, etiopiche, oltre alla raccolta numismatica e fialtelica. Resti di castelli medievali sono visibili nelle frazioni di Roccacerro e Tremonti mentre a S. Sebastiano nella chiesa madre di S.Bartolomeo, una bella statua del santo, eseguita nel 1811 da un allievo del Canova. La località fa parte del Club del Borghi più belli d'Italia ed è metà tra le più note in Abruzzo, con una interessante offerta turistica ed un cartellone estivo di attività culturali e di spettacolo e che rendono il soggiorno ancora più piacevole. (L7)

Info: Comune Piazza Duca degli Abruzzi 67069 Tagliacozzo (AQ) Tel 0863.614203 - Fax 0863.614227

info@comune.tagliacozzo.aq.it htt:// www.vomune.tagliacozzo.aq.it

Info: IAT/Accoglienza e Informazione Turistica Piazza Obelisco,49 67069 Tagliacozzo (Aq)

Tel. 0863.610318 Fax 0863.610318 iat.tagliacozzo@abruzzzoturismo.it

( Fonte: www.conoscere.abruzzoturismo.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog