Turismo Verde, “Agriturismo ingrana la ripresa del settore: +2,5 per cento”

http://www.sordionline.com/public/iNews/Upload_images/30125434_Turismo-verde.jpgL’agriturismo inverte la rotta e comincia a ingranare la ripresa. Dopo un 2010 da dimenticare e i primi segnali positivi arrivati con le vacanze di Pasqua e il Ponte del 2 giugno, la stagione estiva riapre i giochi e preannuncia il riscatto dell’eco-turismo. Ne e’ convinta Turismo Verde, associazione di settore della Cia, Confederazione italiana degli agricoltori. ”Non sara’ un vero e proprio boom come quello registrato tra il 2000 e il 2008, ma tra luglio e settembre e’ prevedibile un incremento tra il 2 e il 2,5 per cento sia di presenze che di giro d’affari” afferma Turismo Verde. Di diverso parere pero’ Agriturist (Confagricoltura), che stima invece un calo del 7%, sulla base delle visite al portale internet.

 

Dopo il crollo dell’8% registrato lo scorso anno, l’estate 2011 promette bene: complici i prezzi rimasti invariati rispetto al 2010, la possibilita’ dei last minute e di pacchetti sempre piu’ personalizzati, le previsioni per i prossimi tre mesi – spiega Turismo Verde – parlano di oltre 2 milioni di pernottamenti totali, di una durata media del soggiorno in campagna di 4/5 giorni (ma si supera la settimana per le strutture con piscina o con campeggio) e di un giro d’affari complessivo compreso tra i 600 e i 650 milioni di euro, circa la meta’ del fatturato annuo del comparto. Secondo Turismo Verde, Puglia, Sicilia, Liguria e Toscana saranno le regioni piu’ gettonate nelle prossime settimane, ma andranno bene anche Veneto, Piemonte, Emilia Romagna, Trentino e Campania. ( Fonte: www.blitzquotidiano.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog