Un soggiorno a Dorsten ( Germania)

  • oleg
  • Germania

http://www.germania.ws/images/stories/dorsten.jpgDorsten è una cittadina tedesca di circa 79,000 abitanti situata ai confini della zona della Ruhr nel Nord Reno-Westfalia. La città si fregia del titolo di "Grande città di circondario" (Große kreisangehörige Stadt). Portano questo titolo i comuni di alcuni Stati federati della Germania che, oltre ai compiti tipici di un comune, svolgono anche alcuni compiti tipici dei circondari (nel Nord Reno-Westfalia) o dei circondari rurali (negli altri stati). Dorsten gode di un’ottima posizione geografica, si trova infatti vicino alle principali città universitarie di Münster, Bochum, Duisburg-Essen e non molto distante da Essen, Oberhausen e Düsseldorf. La città comprende undici distretti urbani, le strutture del villaggio, le aree rurali e le ampie zone boschive ricche di sentieri e percorsi che si estendono anche lungo le rive del fiume Lippe. Tutto ciò rende Dorsten il punto di riferimento della Ruhr per gite all’aperto e lunghe passeggiate immersi nella natura.

Il lago più grande è il Lago Azzurro nel quartiere Holsterhausen. Nella zona settentrionale, per esempio quella del Rhade Lembeck, il paesaggio è caratterizzato da pascoli e campi. Nella parte meridionale della città - in particolare nel Hervest – si estende la zona industriale mirata principalmente al settore minerario, tipico della zona. La città è collegata internamente ed esternamente da un’ottima rete urbana che consente rapidi spostamenti. Per quanto riguarda la ricettività Dorsten è molto ben organizzata. Vi è un’ampia scelta di B&B, alberghi di diverse categorie, pensioni, appartamenti in affitto e ristoranti collocati nell’intera area urbana.

A Dorsten è possibile scegliere dai piatti più semplici alla cucina più raffinata grazie alla vasta scelta di pub e di ristoranti di ogni etnia. Sono presenti inoltre un porto per l’ormeggio dei natanti e un aeroporto per alianti. La città è ricca di siti archeologici risalenti al periodo Neolitico. In particolare è presente una necropoli che si estende per un’area di circa 4,2 km ² dove sono presenti 124 urne legate all’età del Bronzo. Fino al Medioevo e comunque fino all’inizio dell’età moderna, Dorsten contava solo poche centinaia di abitanti. La popolazione fu ridotta drasticamente dalle continue guerre, dalle pestilenze e dai frequenti periodi di carestia. La peste colpì più volte la città nel 1350, nel 1459, nel 1587 e nel 1599.

Solo con l’industrializzazione si assistì ad una notevole crescita demografica. Durante la Rivoluzione industriale, in città fecero la loro comparsa le prime macchine da tessitura e le prime fonderie per il ferro. Nel 1912 furono avviate le prime miniere di carbone ma nel 1931 subirono un forte arresto a causa della crisi economica e della difficoltà per la loro commercializzazione. La seconda guerra mondiale fu disastrosa per Dorsten. Pesanti raid aerei e bombardamenti distrussero oltre l‘80% del centro storico cittadino. Fu avviata nel 1970 la fase di ricostruzione che portò all’apertura di un’estesa area pedonale nel centro storico quasi interamente ristrutturato. I più importanti musei in Dorsten sono, in primo luogo, il Museo Ebraico di Westfalia, ad est del centro storico e il Museo della Patria Associazione Lembeck, che si trova nel Castello di Lembeck (Lembeck Schloss). ( Fonte: http://www.germania.ws)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog