" Val d'Ega, un balcone aperto sulle Dolomiti" di Samuele Dallasta

http://www.gazzettadiparma.it/mediagallery/foto/dett_articolo/1320859201364_0.jpgSembra quasi di poter toccare il cielo con un dito quando si giunge tra le alte vette delle Dolomiti della Val d’Ega, a pochi chilometri da Bolzano, in Trentino Alto Adige. Uno scenario imponente e maestoso quello che si apre alla vista appena si entra nella zona del massiccio dolomitico che, unito alla natura, al silenzio e all’aria frizzante, ammalierebbe qualsiasi visitatore in cerca di paesaggi mozzafiato.

Il territorio della Val d’Ega, situato nel cuore delle Dolomiti, è composto dai paesi di Nova Ponente, Ega, Obereggen, Monte San Pietro, Novale e Ponte Nova, tutte località che rientrano nella congregazione di paesi dal nome «Alpine Pearls», un insieme di posti che, tra masi antichi, ottima cucina, usanze ed abiti tradizionali fanno dell’ospitalità e del turismo il loro punto forte. Il comprensorio è a pochi chilometri da Bolzano, capoluogo di provincia e città famosa per il suo centro storico.

Il paesaggio, dominato dalle cime dolomitiche del Latemar, alte circa 2800 metri e dichiarate patrimonio dell’umanità dall’Unesco assieme agli altri massicci dolomitici nel 2009, è reso unico dai colori. In particolare dal sole che, all’alba e al tramonto, dipinge di rosa le vette delle Dolomiti regalando spettacoli unici all’occhio.

Nei mesi estivi a dominare sono le diverse tonalità di verde dei pascoli erbosi e dei boschi rigogliosi, completati dalle sconfinate coltivazioni di mele che rifiniscono il quadro come fossero minuscoli tratti di rosso e di giallo di un dipinto puntinista. D’inverno, con l’arrivo della neve, il bianco regala candore al paesaggio ricoprendo tutto. All’uscita dell’autostrada, consigliata, per chi proviene da Parma, all’altezza di Auer - Ora, ci si ritrova subito ai piedi del gruppo montuoso del Latemar, precisamente alle pendici del monte Regolo, e all’interno del territorio comunale di Nova Ponente. Tra tornanti e curve il primo paese che si trova lungo la strada è Monte San Pietro, famoso in tutta Europa per il Santuario di Pietralba, costruito nel 1500 e meta di numerosi pellegrini. Proseguendo per la strada, quando si è ormai sull'altipiano del monte Regolo, ecco sbucare come una perla incastonata tra le cime, Nova Ponente.

Un paese di rara bellezza, dove la vita scorre tranquilla immersa nella natura. D’estate, il comprensorio, vive di escursioni, giri in bici e arrampicate. D’inverno tutto si trasforma. La tranquilla estate fa posto ad un inverno più movimentato grazie ai 17 impianti e gli oltre 46 chilometri del centro sciistico del Latemar - Obereggen. Inoltre vi sono circa 20 chilometri di sentieri per fare le escursioni sulla neve e oltre 100 chilometri di piste da fondo che partono direttamente da Nova Ponente e Monte San Pietro. Di certo, la zona è una delle più belle dove poter trascorrere le vacanze tra le Dolomiti, ideale per passare momenti con la famiglia o anche con gli amici, che sicuramente rimarranno nella memoria. Nel rosso e giallo dell'autunno, nel verde dell'estate, nel turchino di primavera, nel verde dell'estate. ( Fonte: www.gazzettadiparma.it)

NOTIZIE UTILI

Come Arrivare: Il tragitto per Nova Ponente è lungo circa 290 chilometri. Da Parma si imbocca l’A1 in direzione Bologna fino ad arrivare all’altezza dello svincolo per l’A22 Verona - Brennero. Dopo circa 210 chilometri si arriva all’uscita dell’A22 all’altezza di Egna - Ora. Da li poi si è possibile proseguire per Aldino, Monte San Pietro e, dopo pochi chilometri, si giunge a Nova Ponente.

PRENOTA IL TUO SOGGIORNO CON BOOKING.COM

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog