Week-end a Madrid: alla scoperta della movida spagnola!

http://www.agendaonline.it/photo/Madrid-night.jpgEcco arrivato il consueto appuntamento settimanale con le mini guide firmate TUI.it. Dopo aver approfondito la visita a New York, la settimana scorsa, oggi torniamo in Europa ed esattamente in Spagna. E’ il turno di Madrid, la moderna e vitale capitale della Spagna.

Vivace e nottambula, Madrid sta vivendo negli ultimi anni una rinascita culturale ed artistica, forte della sua perfetta fusione di modernità e tradizione, business e folclore. Si passeggia negli ampi viali a sei corsie e nei vicoli della città vecchia fondata dai Mori nel Medioevo, si cena nei locali all’ultima moda in fatto di design e nei piccoli e caratteristici tapas.

In merito a Madrid, il grande Ernest Hemingway scriveva” Credo che a nessuno piaccia particolarmente Madrid la prima volta che la visita. Eppure quando si impara a conoscerla si scopre che è la più spagnola di tutte le città, la migliore in cui vivere, con la gente migliore e il clima migliore“. A prima vista, infatti, Madrid appare una città complessa, che non si finisce mai di conoscere. Ecco perchè la sensazione è quella di dover tornare per capire la città. Madrid è una meta perfetta per i giovani, poichè come tutte le città spagnole presenta una vita notturna molto intensa e varia. Madrid è anche la scelta di molti appassionati di arte poichè possiede un vero e proprio distretto di musei e collezioni private. Inoltre, la capitale spagnola è indicata anche alle famiglie con bambini, grazie ai suoi spazi ricreativi e ai suoi ampi spazi verdi.

Informazioni Generali

 

Documenti personali: passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio. Per i minori consultare la normativa vigente sul il sito della Polizia di Stato.

Visto d’ingresso: non richiesto.

Copertura sanitaria: potete richiedere al Ministero dell’Economia e Finanze la Tessera Europea di Assicurazione Malattia, altrimenti potete stipulare un’assicurazione sanitaria che in caso di necessità copra le spese mediche e i costi di rimpatrio aereo sanitario.

Formalità valutarie e doganali: in entrata nessuna; in uscita per importi superiori ai € 6.010,00 viene richiesta una dichiarazione alle autorità doganali, per importi superiori ai € 30.051,00 viene richiesta l’autorizzazione del Banco di Spagna.

Viaggiatori con animali: non è possibile introdurre cani, non dotati di microchip o tatuaggio, senza passaporto e vaccinazione antirabbica.

 

Aeroporti e Collegamenti

 

Madrid - Barajas

L’aeroporto di Madrid è il principale aeroporto della Spagna ed è il numero uno in Europa per i voli verso l’America Latina. Dista dal centro circa 12 km. Ha quattro Terminal, denominati T1, T2, T3 e T4.

Il T4 è il Terminal di tutti i voli della compagnia Iberia e delle compagnie che fanno parte dell’alleanza Oneworld. Negli altri Terminal ci sono Air Europa, Spanair e le compagnie Sky Team e Star Alliance.

Il Terminal 4 è distante 2 km dagli altri terminal ed è collegato ad essi tramite un servizio autobus gratuito. E’ inoltre il capolinea della linea 8 della metropolitana. Clicca qui per ulteriori informazioni sull’aeroporto.

 

Per raggiungere il centro è possibile prendere la metropolitana fermata Aeropuerto, facilmente raggiungibile dal T1 e dal T3: in 45 minuti circa si raggiunge il centro città al costo di €2,00.

Il centro città può essere raggiunto in taxi, spendendo circa 30 euro oppure prendendo un auto a noleggio. Maggiori info qui.

Come Arrivare

 

Negli ultimi tempi si sono sviluppate tante offerte lowcost per raggiungere Madrid. Ottime tariffe sono proposte da Easyjet, MyAir e Vueling. Mentre a livello di compagnie aeree tradizionali ci sono le seguenti compagnie: Alitalia-Airone, Iberia, Air Europa e Lufthansa.

Sistemazione a Madrid

 

Come potete immaginare anche a Madrid c’è l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda l’hotel. Le zone più belle sono quelle del Prado, dove si concentrano i musei e quella di Salamanca. A partire da qui è possibile effettuare la vostra ricerca di hotel nella capitale spagnola.

Cosa Visitare a Madrid

 

La capitale della Spagna è una delle città più visitate d’Europa, per il clima, il luoghi di interesse e soprattutto per l’intensa vita notturna, la cosidetta movida.

Assolutamente da non perdere:

 

La Puerta del Sol, piazza e luogo d’incontro per festeggiare le notte di San Silvestro. E’ indubbiamente la piazza più popolare e frequentata di Madrid. Nella piazza è segnato ancora il chilometro zero, da cui partono le strade nazionali. Qui vi si possono trovare inoltre l’orologio della vecchia posta e le tre statue di Venere, l’Orso con il Madrono e quella di re Carlos III.

Il Palazzo Reale, residenza dei reali di Spagna, usata oggi solo pet le cerimonie ufficiali. Fu costruita tra il 1737 e il 1764 in stile barocco. E’ aperto al pubblico, che può ammirare le opere d’arte, le armature e le collezioni di armi del XIII secolo.

Plaza Mayor, la più antica della città, costruita nel 1619 da Juan Gomez e ricostruita interamente dopo l’incendio del 1790. Sul lato Nord si trova la casa de la Panaderia e al centro della piazza la statua equestre di Filippo III.

Museo del Prado, ove si possono ammirare meravigliosi dipinti spagnoli (Goya, Ribera, Velasquez), italiani (Raffaello, Caravaggio, Botticelli) fiamminghi (Rubens) e olandesi (Rembrandt).

Gli appasionati d’arte non possono perdersi il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia, dove poter visionare il famoso quadro di Picasso, Guernica.

Gli spazi verdi di Parque del Retiro, dove è facile incontrare massaggiatori che per pochi euro vi aiuteranno a rilassare i muscoli e sede del Palazzo di Cristallo e del Palazzo di Velasque, il Giardino Botanico e proprio di fronte a quest’ultimo il Caixaforum trasformato da pochissimo tempo in centro culturale dagli archietti Herzog & De Meuron. Particolarità verde di quest’ultimo edificio è la facciata alta 24 metri interamente ricoperta da un prato.

 

Come muoversi a Madrid

 

Per muoversi a Madrid il mezzo pubblico più comodo, economico e veloce è la metropolitana. E’ sicuramente una delle più estese e moderne d’ Europa ed è la sesta al mondo per dimensioni.

 

Con le sue 12 linee (ognuna contraddistinata da un colore) il collegamento Ramal tra le stazioni Opera e Principe Pio e le sue 267 stazioni, si estende per 309 mila km coprendo ogni parte della città.

Le stazioni della metro sono identificate da un rombo rosso su sfondo blu, con la scritta metro in bianco. Il servizio è attivo dalle 6 della mattina fino alle due del mattino. Per scaricare la cartina della città e per avere ulteriori informazioni guarda qui nel sito ufficiale della metropolitana.

Autobus

 

Anche il servizio di autobus è molto efficiente e con le sue 150 linee permette di raggiungere in modo veramente capillare la città. La media di attesa per ogni autobus è di 10 minuti. Inoltre, essendo tutti dotati di aria condizionata sono molto gettonati d’estate. Il servizio normale è aperto dalle 06.30 alle 23.30; dopo questo orario sono disponibili gli autobus del servizio notturno chiamati Bubos, che viaggiano dalle 3.00 alle 6.00 con frequenza di trenta minuti, coprendo i tragitti più frequentati.

 

Taxi

 

A Madrid i taxi sono numerosissimi, dipinti di bianco con una striscia diagonale rossa, si possono prendere presso le fermate riservate, presso le stazioni degli autobus e dei treni, ma in generale se si è fortunati anche nelle strade della città.

Abbonamenti

 

Una corsa in metropolitana costa 1 euro, mentre in autobus costa poco meno. E’ disponibile un abbonamento turistico, la Madrid Card, per uno o più giorni che ha validità per una sola area della città (area A - centro Madrid) o per tutta la città.

 

L’abbonamento ha un costo di:

 

Area A - 4 euro per un giorno, 15 euro per 5 giorni

 

Area T - 8 euro per un giorno, 30 euro per 5 giorni

 

Ci sono inoltre altre formule di card che permettono di unire l’utilizzo dei mezzi pubblici all’accesso scontato e facilitato ai musei e ad altre attrazioni.

Curiosità

 

Madrid è la destinazione perfetta anche per un giro di shopping, musica e tapas. Il vostro week end a Madrid deve assolutamente essere caratterizzato da un apertivo, caratterizzato da tapas, accompagnato da birra o altre bibite fresche. Sono anche tanti i bar, dove sorseggiare ottimi cocktail, come la pina colada e il mojito. ( Fonte: www.tui.it)

Autore: Giulia

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog