Wiesbaden: luogo di ritrovo internazionale all’insegna della salute

  • oleg
  • Germania

http://dougspivey.com/Germany/Wiesbaden/Wiesbaden%20Marktkirche1.jpgLa città termale di Wiesbaden sorge in una zona dal clima mite e temperato. La prima “casa di cura ortopedica“ è stata aperta nel 1836. Questa località di cura avvolta da un’atmosfera affascinante è nota anche per le sue sorgenti termali con acque contenenti cloruro di sodio, utilizzate per molteplici terapie, ma soprattutto nelle patologie reumatiche e per problemi all’apparato respiratorio. A Wiesbaden ci si può sottoporre a cure coadiuvanti in diverse patologie, in particolare: problemi all’apparato scheletrico e motorio, malattie reumatiche, malattie del sistema nervoso, stati di esaurimento psicosomatici, stati di debolezza generalizzata, convalescenza.

 

Da vedere

Il Kuhrhaus è il cuore e al contempo il simbolo della città. Costruito nel 1907 sotto l’egida dell’imperatore Wilhelm II, ospita al suo interno anche l’elegante casinò. Ugualmente interessanti il teatro dell’Assia (Hessisches Staatstheater), il centro storico con il castello, il municipio vecchio e quello nuovo (Altes e Neues Rathaus), la chiesa neogotica Marktkirche, il castello barocco Biebrich sulle sponde del Reno, la collina Neroberg con la chiesa russa.

 

Kurhaus con il parco

Il Kurhaus di Wiestbaden, un imponente edificio neoclassico con portico colonnato in stile ionico, è sede di congressi nazionali e internazionali, conferenze, esposizioni e manifestazioni culturali. Nell’antica sala del vino si trova il casinò con un’architettura d’interni in stile neoclassico. Il vicino colonnato del Kurhaus, del 1827, con i suoi 129 m, è il colonnato più lungo d' Europa. Alle spalle del Kurhaus si estende il parco all’inglese.

 

Centro storico

Il centro storico di Wiesbaden è costituito da un insieme di vicoli su cui affacciano edifici del Settecento e dell’Ottocento. La fontana dei panettieri (Bäckerbrunnen) nella Grabenstraße è oggi uno dei punti d' incontro preferiti. Il muro dei pagani (Heidenmauer) è la costruzione più antica di Wiesbaden: risale al tempo dei romani e si trova di fianco alla Porta romana (Römertor). Nella sorgente d'acqua bollente “Kochbrunnen” confluiscono ben 15 sorgenti e nel XIX secolo questo era il centro delle cure idroponiche di Wiesbaden.

 

Chiesa evangelica Marktkirche

La chiesa evangelica Marktkirche venne eretta da Karl Boos dal 1852 al 1862 come basilica neogotica a tre navate. La torre occidentale, alta 92 m, ne fa l' edificio più alto della città. Questa chiesa fu il primo edificio interamente in mattoni del ducato di Nassau. Davanti alla chiesa si trova il monumento in onore di Wilhelm von Oranien (1533 - 1584).

 

Arte & Cultura

La capitale dell’Assia si distingue per la sua vita culturale particolarmente ricca e vivace. Dal festival europeo del circo al cinema municipale “Calidari”, una delle sale cinematografiche più belle in Germania, dalla scuola di musica e d’arte al premio femminile per i thriller, Wiesbaden propone tutto quanto ci si può attendere da una città colta, vivace, moderna e innovativa.

 

Hessisches Staatstheater – Teatro statale dell’Assia

Rappresentazioni operistiche, teatrali e balletti si affiancano ai numerosi spettacoli del vasto repertorio, proponendo un’offerta culturale particolarmente ampia, che comprende anche opere classiche e teatro musicale moderno. A volte il teatro ospita fino a quattro rappresentazioni al giorno, poiché i tre palcoscenici possono essere utilizzati contemporaneamente.

 

Museo di Wiesbaden

Il Museo di Wiesbaden risveglia l' interesse internazionale anche grazie alla straordinaria collezione espressionista. Vanta inoltre la raccolta più importante in Europa dell’artista russo Alexej von Jawlensky, costituita da 90 dipinti.

 

Villa Clementine

Con i suoi numerosi piccoli saloni e le belle stanze, Villa Clementine è una sede ideale per recuperare le radici storiche di un’epoca culturale e renderle più vive grazie allo spirito moderno. Grande attenzione è dedicata al dialogo est-ovest. Anche la letteratura per bambini e ragazzi occupa un posto di primo piano nella casa della letteratura Villa Clementine.

 

Vivere la natura

Wiesbaden è nota anche ben oltre i suoi confini come una “città verde” grazie a numerosi parchi. L’area del Taunus e del Rheingau, che è a un tiro di schioppo, invitano a fare belle escursioni immersi nella natura. Tra le mete più amate per trascorrere il tempo libero vi sono il Kurpark, con il palazzo dei concerti, e il parco cittadino “Warmer Damm”. Il parco all’inglese “Nerotal” confina con la stazione di partenza della caratteristica funicolare ad acqua “Nerobergbahn”. Il castello Biebrich è immerso in uno spettacolare paesaggio naturale barocco.

 

Kurpark

Inizialmente il Kurpark, che si estende alle spalle del Kurhaus, fu realizzato come parco all’inglese: magnolie, azalee, rododendri e cipressi di palude. Dal laghetto, nel quale si trova un' isoletta, sale il getto di una fontana. riccamente ornato il padiglione per concerti, a forma di conchiglia. Sulla piazzetta Nizza si trovano i resti delle colonne dell'antico Kurhaus ed un busto di Dostojewski.

 

Parco del castello Biebrich

Il parco del castello di Biebrich è un monumento e al contempo un meraviglioso parco. Originariamente un giardino barocco, l’architetto paesaggista Friedrich Ludwig von Sckell lo trasformò in un parco all’inglese di grande pregio artistico e ancora oggi è una meta molto apprezzata.

 

Neroberg

Dalla collina di casa di Wiesbaden, la Neroberg, si gode un’incantevole vista sulla città oltre a poter intraprendere lunghe passeggiate. Magnifici prati sembrano fatti apposta per i picnic e qui staccare la spina è la cosa più naturale del mondo. Wiesbaden offre innumerevoli possibilità di trascorrere piacevolmente il tempo libero e rilassarsi tra la natura. ( Fonte: www.vacanzeingermania.com)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Cedistic © 2014 -  Ospitato da Overblog